Frutta secca: ecco a cosa devi fare attenzione quando la compri

0
373

Siete soliti acquistare della frutta secca? Se la risposta è sì, devi seguire qualche accortezza. Scopriamo insieme quali.

Frutta secca: fai attenzione prima di acquistarla
Frutta secca: fai attenzione prima di acquistarla

La frutta secca ed essiccata rappresenta un ottimo modo per assumere vitamine ed energie nell’arco della giornata. Molte di esse infatti, contengono minerali e sostanze benefiche per il nostro corpo. Tuttavia, basta davvero poco per trasformare un alimento di questo tipo, in qualcosa che di sano ha ben poco. Bisogna fare molta attenzione alle confezioni che acquistiamo al supermercato, buona abitudine prima di comprare qualsiasi prodotto confezionato, è quella di leggere le etichetta, la quale – per legge – è costretta a dichiarare tutti gli ingredienti. Ecco come un semplice gesto, può metterci al corrente dell’utilizzo di sostanze dannose per la realizzazione dell’alimento. Scopriamo insieme i prodotti da evitare assolutamente.

LEGGI ANCHE —> Natale: biscotti glassati al cioccolato, economici e veloci

Frutta secca: ecco quando è meglio non acquistarla

Prima di tutto, è bene sottolineare che – per quanto la frutta secca o essiccata sia un alimento da considerarsi sano – è anche molto calorico e ricco di zuccheri. Per questo motivo, è importante non esagerare con le quantità ed evitarne l’assunzione costante. Basta infatti consumare, ad esempio, un paio di pugne secche e due/tre noci per avere il giusto apporto di energia. Una volta chiarito questo, passiamo ora al chiarimento sugli elementi dannosi che possono contenere le confezioni del supermercato.

Frutta secca: non tutte le confezioni sono effettivamente sane
Frutta secca: non tutte le confezioni sono effettivamente sane

LEGGI ANCHE —> Candele: lo sapevi che sono dannose? Ecco i nostri consigli

Uno degli elementi dannosi utilizzati più frequentemente è quello citato nell’etichetta come E220. Il codice si riferisce al diossido di zolfo (o anidride solforosa), la quale è una sostanza che viene utilizzata per conservare la frutta secca, mantenendone il coloro lucido. Tuttavia, sebbene se consumata in piccole quantità venga considerata “sicura”, in realtà è terribilmente dannosa per il nostro organismo, proprio perché – in ogni caso – stiamo parlando di un prodotto chimico tossico. Sarebbe meglio quindi, propendere per confezioni di marche biologiche o che comunque non facciano riferimento nell’etichetta all’E220.

In secondo luogo, fate attenzione agli zuccheri aggiunti. La frutta infatti, contiene di per se degli zuccheri naturali e, di conseguenza, non è necessario aggiungerne di artificiali. In alcune confezioni, sarà evidente negli ingredienti la presenza dello zucchero, ma anche della saccarina o di altri dolcificanti. Tale modifica della composizione naturale del frutto, porta – ovviamente – ad un maggior apporto calorico.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here