Psoriasi: c’è una dieta per gestire meglio i sintomi?

0
468

Vediamo insieme se per chi soffre di questa patologia c’è una dieta particolare che conviene seguire per migliorare i sintomi.

Psoriasi: c'è una dieta per gestire meglio i sintomi?
Psoriasi: c’è una dieta per gestire meglio i sintomi?

Come sappiamo molte persone in Italia molte persone soffrono di una malattia che si chiama Psoriasi.

I sintomi si manifestano a livello della cute e non solo, ma sembra che ci sia un’alimentazione in particolare che possiamo seguire per reagire meglio.

LEGGI ANCHE —> Incentivi per i prodotti sfusi: Ecco come dare domanda

Per chi non lo sapesse la psoriasi è una malattia autoimmune che provoca delle lesioni e delle macchie, che spesso sono dolorose o prudono, e spesso è tutto complicato da affrontare.

Psoriasi: Come possiamo gestire i sintomi?

Molto spesso la malattia si acutizza in alcuni periodi mentre in altri è nettamente inferiore, ma dopo un periodo acuto possiamo vedere alcune cose che possiamo fare.

I fattori che possono causare un nuovo aumento della malattia sono tanti, come dichiara l’American Academy of Dermatology, possono essere i seguenti:

  • bere almeno due bevande alcoliche al giorno
  • fumare sigarette
  • lesioni della pelle, come un taglio, un livido o una puntura di insetto
  • infezioni, come mal di gola o bronchite
  • assunzione di alcuni farmaci
  • avere la pelle eccessivamente secca a causa del freddo, di una scottatura solare o di passare troppo tempo nell’aria condizionata

Anche la dieta che seguiamo può influire sul nostro corpo, anche se non ci sono prove certe di questo.

LEGGI ANCHE —> Sonno: ecco l’orario perfetto per andare a dormire e riposare bene

Ci sono due tipi di diete, quella additiva e quella sottrattiva, che sono state studiate, dove in una si mangia maggiormente un alimento ed una che lo elimina.

Ovviamente prima di fare qualsiasi tipo di cambiamento nella nostra alimentazione o in qualsiasi altro aspetto della nostra vita, specialmente se soffriamo di una patologia, avvisiamo sempre il nostro medico curante.

Dato che la psoriasi è un alimento che viene causato da un’infezione nel nostro corpo, possiamo assumere cibi che hanno una valenza di antinfiammatori.

Non essendo, però, una cosa ancora certa, possiamo dire che ad esempio un pesce grasso come il salmone, che contiene un grasso che si chiama acido eicosapentaenoico (EPA) contiene sostanze chimiche infiammatorie.

LEGGI ANCHE —> Tramezzini per bambini: i modi facili e divertenti per fare merenda

Stando invece ad un’altro studio del 2020 le persone che soffrono di psoriasi hanno il doppio delle possibilità di essere anche ciliaci, anche se non ci sono ancora molte conferme in merito.

Altre ricerche ancora dichiarano che la dieta chetogenica può aiutare le persone che soffrono di psoriasi, stando anche ad uno studio del 2016.

La dieta chetogenica vuole far si che il nostro fisico utilizzi il grasso come energia per alimentarsi e non il glucosio come viene fatto normalmente.

La dieta mediterranea, è sempre un buon regime alimentare da seguire, ed p anche in grado di ridurre il rischio di malattie cardiovalscolari, ed è la più semplice da seguire.

Ci sono poi alcuni trattamenti che possiamo seguire per cercare di diminuire i sintomi di questa malattia autoimmune.

Psoriasi: c'è una dieta per gestire meglio i sintomi?
Psoriasi: c’è una dieta per gestire meglio i sintomi?

Ad esempio, si possono utilizzare dei corticosteroidi topici, in base a dove è localizzato il nostro problema, altrimenti c’è la terapia della luce che utilizza i rabbi UVB per diminuire le lesioni.

Altrimenti possiamo utilizzare delle terapie sistematiche, per i casi ovviamente più gravi e dolorosi, e sono sottoforma di iniezioni o infusioni.

Ovviamente chiediamo sempre il parere del nostro medico curante che conosce tutta la nostra storia clinica e ci può indirizzare a quello che fa più al nostro caso.