Acqua calda: ecco come risparmiare in bolletta e non solo

0
417

In inverno la cifra della bolletta del gas e della luce sale alle stelle. Ecco un trucco per risparmiare sull’utilizzo dell’acqua calda.

Acqua calda - Ecco come risparmiare
Acqua calda – Ecco come risparmiare

L’utilizzo eccessivo dell’acqua calda è uno dei principali fattori di spreco energetico, soprattutto nella stagione invernale. Ecco perché risulta necessario conoscere qualche trucchetto e seguire qualche accortezza, in modo da essere più parsimoniosi con il suo utilizzo. Se per esempio dobbiamo usufruirne per poco tempo (come quando laviamo le mani oppure i denti) sarebbe il caso di utilizzare l’acqua fredda, in questo modo eviteremmo di accendere la caldaia, sprecandone l’energia.

Se invece proprio non potete fare a meno dell’acqua calda, è utile posizionare una bacinella sotto il rubinetto, in modo da utilizzare l’acqua in eccesso per altri scopi (come lo scarico del bagno). Ecco però qualche trucchetto più pratico per risparmiare sull’eccessivo utilizzo dell’acqua calda.

LEGGI ANCHE —> Indovinello: se riesci a trovare la soluzione sei un vero genio

Ecco come risparmiare sull’acqua calda

Esistono diversi trucchetti per evitare lo spreco dell’acqua calda. Fra questi, ad esempio, potrebbe essere una soluzione inserire un riduttore di flusso nel rubinetto, in modo da diminuire la quantità d’acqua del getto. Apparentemente la differenza sembrerà minima, ma in realtà questo piccolo accessorio porta ad un risparmio energetico notevole. Altra soluzione ecosostenibile consiste dell’inserimento di un miscelatore a basso consumo: quest’ultimo impedisce all’acqua di superare una certa temperatura e, di conseguenza, la caldai non viene utilizzata in modo esagerato.

Tutto quello che c'è da sapere
Tutto quello che c’è da sapere

LEGGI ANCHE —> Cioccolata calda: ecco perchè è la migliore bevanda in inverno

E’ importante sottolineare però che il consumo di energia dipende anche dall’impianto del riscaldamento: esistono case dove quest’ultimo è centralizzato, altre dov’è autonomo. Nelle case con riscaldamento centralizzato, generalmente esiste anche l’istallazione di un boiler il quale non prevede l’utilizzo della caldaia per l’attivazione dei termosifoni.

Nel caso in cui l’impianto sia autonomo invece, è preferibile scegliere una caldaia elettrica (più debole, ma meno inquinante), piuttosto che una a gas (più forte, ma più dannosa per l’ambiente). Insomma, esistono dei trucchetti per essere più parsimoniosi con l’utilizzo dell’acqua calda. L’eccessivo consumo di energia e lo spreco dipende solo da noi e dai nostri comportamenti quotidiani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here