Come pulire la stufa a pellet: consigli utili per la manutenzione

0
16
Pulizia della stufa a pellet
Come pulire la stufa a pellet: consigli utili per la manutenzione

Come pulire la stufa a pellet: poche e semplici mosse per una manutenzione orinaria efficiente del tuo sistema di riscaldamento

E’ già arrivato da un po’ il periodo di plaid, piumoni e tazze di tè caldo per far fronte al freddo autunnale. Sono diversi i sistemi di riscaldamento utilizzati nella case degli italiani: dai camini ai caloriferi alogeni, dai termosifoni alle stufe a pellet. Ognuno di questi sistemi assicura una temperatura confortevole, ma alcuni necessitano anche di un’adeguata pulizia. Se il tuo impianto a pellet necessita una manutenzione di tipo straordinario, dovrai rivolgerti ad un tecnico del settore. Ma se si tratta di una pulizia ordinaria, ecco poche e semplici mosse per assicurarti una perfetta efficienza!

Come pulire la stufa a pellet: consigli utili per assicurarti una perfetta pulizia del tuo impianto

Cominciate la pulizia dal materiale di rivestimento della vostra stufa. Sia che l’impianto sia costituito da un rivestimento in ceramica (su cui si accumula poco sporco) o in metallo verniciato, basterà utilizzare un panno morbido e un detergente adatto al tipo di materiale. Per la parte in vetro invece, dovrete prestare maggior attenzione. La combustione del pellet usura maggiormente questo materiale, che risulterà sempre più sporco rispetto agli altri elementi. Utilizzate le pagine di un giornale: inumiditele e strofinate energicamente. Assicuratevi di asciugare il vetro alla perfezione.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, cosa si può fare a Natale? Forse non ci avete mai pensato

Pulizia interna della stufa a pellet

Passate alla pulizia interna dell’impianto di riscaldamento. La soluzione più rapida e anche più ricercata, prevede l’utilizzo di un’aspira-cenere. Questo strumento elettrico, in pochi minuti e con il minimo sforzo, recupera tutto lo sporco accumulato all’interno della stufa. Se non disponete di questa tecnologia, utilizzate le classiche scopa e la paletta per raccogliere la cenere. Nel caso in cui si formano delle incrostazioni, è necessario asportare il braciere: pulite la grata e i fori lo che compongono. Non utilizzate acqua o spugnette abrasive, ma applicate un prodotto indicato per la pulizia delle stufe a pellet.

LEGGI ANCHE: Dpcm Natale, Conte sposta l’orario del coprifuoco? Da cosa dipende

La manutenzione straordinaria è da prevedere almeno una volta all’anno, ma varia anche in funzione dell’utilizzo della stufa. Se vi accorgete che la stufa rilascia uno sporco eccessivo all’interno o il vetro si annerisce anche quando è accesa per brevi periodi, è necessario richiedere l’intervento di un tecnico.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here