Uno strano odore sul litorale di Anzio: era un cadavere in stato di decomposizione

0
99
Fonti ed evidenze: Ansa, Today

Un cadavere in stato di decomposizione trovato dentro una baracca sul litorale romano. E’ mistero sulle cause del decesso.

Una passeggiata sul litorale romano si è trasformata in un giallo. Insospettiti da uno strano odore alcuni passanti hanno chiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine che hanno trovato un cadavere in stato di decomposizione.

ANSA/ TATIANA /archivio

Il rinvenimento del corpo ha avuto luogo ad Anzio, località balneare in provincia di Roma. Nessuno avrebbe potuto immaginare che lo strano odore proveniente da una baracca fosse causato dal corpo di un uomo. Non sono ancora state chiarite le cause del decesso anche se, da quanto emerso fino ad ora, il medico legale non avrebbe trovato segni di violenza sul cadavere. Pertanto si tenderebbe ad escludere una morte violenta. Sembra che il decesso sia sopraggiunto per cause naturali: probabilmente è stato colto da un malore improvviso mentre si trovava da solo all’interno di quella baracca e non sarebbe riuscito a chiedere aiuto.

Per quanto riguarda l’identità della vittima – grazie ad una fotocopia del documento di identità trovata addosso al cadavere – si tratta di un un uomo di 69 anni con cittadinanza italiana ma nato in Tunisia. Sembra fosse una persona senza fissa dimora: probabilmente quella baracca era il suo rifugio e stava per trasformarsi anche nella sua tomba se i passanti non fossero stati attirati da quell’odore nauseante. Al momento la salma del 69enne è stata portata all’Ospedale di Anzio. Ma la morte in solitudine sta diventando un fenomeno in crescita, non solo tra i senza fissa dimora. Il caso certamente più eclatante è stato quello della povera Marinella Beretta, la signora di 72 anni di Como ritrovata mummificata nel salotto di casa sua a distanza di due anni dalla sua dipartita. Due anni nei quali nessuno – né un parente né un amico, neppure un vicino di casa – si era premurato di fare una telefonata o andare a bussare alla porta dell’anziana.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here