Non aveva vent’anni e un malore lo uccide “Cause naturali” dicono i medici. Ma i genitori vogliono l’autopsia

0
196
Fonti ed evidenze: Messaggero, Gazzettino

Diciannovenne stroncato da un malore improvviso mentre era in casa. La famiglia ha chiesto l’autopsia.

Una vita stroncata nel fiore degli anni. La vittima, questa volta, di anni ne aveva appena 19: ne avrebbe compito 20 il prossimo dicembre ma un malore improvviso e inspiegabile lo ha portato via prima.

La tragedia si è consumata a Pennapiedimonte, in provincia di Chieti. La vittima si chiamava Laurentiu Ciu – da tutti conosciuto come Lorenzo – era di origini rumene ma viveva in Italia da quando aveva solo 4 anni. Quando sono arrivati i soccorritori del 118 il ragazzo era in arresto cardiaco: il personale sanitario ha provato in ogni modo a rianimarlo ma non c’è stato niente da fare. Secondo i sanitari si tratterebbe di un decesso per cause naturale ma i genitori e il fratello maggiore del ragazzo vogliono andare a fondo della vicenda e hanno chiesto che venga effettuata l’autopsia per accertare cosa abbia provocato la morte di un 19enne che fino a poco prima stava bene.

Il dramma si è consumato infatti, nel giro di pochi minuti: dopo aver pranzato con i familiari, Laurentiu si era steso sul divano, in salotto, mentre i genitori si erano messi sul letto e non si sono accorti di nulla. La madre si è alzata dopo mezz’ora ed ha trovato il figlio già a terra, sul pavimento. Scattato l’allarme, intorno alle 17.40, sul posto sono arrivati l’elicottero del 118, il cui equipaggio si è calato con il verricello, e un’ambulanza sempre del 118: il 19enne era in arresto cardiaco, è stata praticata la rianimazione ma non si è potuto che constatare il decesso. Sulla tragedia è intervenuto anche il sindaco di Pennapiedimonte, Rosalina Di Giorgio: “Era un ragazzo tranquillissimo, stava bene, è sempre stato un ragazzo pacifico,  lo conosco da quando è arrivato a Pennapiedimonte, l’ho visto crescere e proprio ieri sera avevo parlato con lui e con la madre perché c’erano le feste patronali. Lui aveva finito la scuola quest’anno e stava vedendo che strada prendere, la sua è una famiglia di lavoratori“. Non si tratta del primo caso di giovani stroncati da malori improvvisi e senza apparente spiegazione. Poco tempo fa, a Napoli, a morire improvvisamente un bambino di 2 anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here