Napoli, malore improvviso a scuola: muore bimbo di 12 anni

0
494
Fonti ed evidenze: LaPresse, Repubblica

E’mistero sulla morte di un bambino di 12 anni in provincia di Napoli. Il piccolo si è sentito male improvvisamente mentre era a scuola.

Una morte che ha dell’inspiegabile avvenuta in una scuola media in provincia di Napoli. La vittima aveva appena 12 anni e fino a pochi istanti prima sembrava stare benissimo.

ANSA / CIRO FUSCO

Nella mattinata di sabato 2 aprile, un bambino di 12 anni si è sentito male mentre era in classe, a lezione, presso l’Istituto comprensivo statale ercogliano- Guadagni di Cimitile, in provincia di Napoli.  Dal malore al decesso del piccolo sono passati pochi minuti. Il bambino è  praticamente morto sotto gli occhi sconcertati di compagni e docenti. Nonostante sia stato subito soccorso, per il 12enne non c’è stato niente da fare: è spirato poco dopo aver accusato un malessere. Una perdita che ha sconvolto non solo i familiari ma anche tutta la scuola e la piccola comunità in cui il bimbo viveva.

Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri per accertare la dinamica esatta dei fatti e indagare sulle cause del decesso del bambino. Dai primi accertamenti pare che, nonostante la giovanissima età, il piccolo soffrisse di diverse patologie che, tuttavia, non sono ancora state meglio precisate. Quella mattina, però, stava bene: infatti la famiglia lo aveva mandato a scuola senza alcuna preoccupazione.  Qualche tempo fa anche una ragazzina di 14 anni di Arezzo è morta per un malore improvviso mentre era a casa, davanti al computer per seguire le lezioni a distanza. La 14enne, in quel momento, si trovava sola in casa perché i genitori erano a lavoro e, dunque, nessuno si è accorto che stava male finché non è stato troppo tardi e non c’era più nulla da fare. Quando i sanitari sono arrivati hanno solo potuto constatare il decesso della giovane. Secondo i medici, in quel caso, si trattò di morte per cause naturali: l’adolescente non soffriva di particolari patologie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here