Tornano dopo un viaggio ma la loro casa è stata occupata. E non possono più entrare

0
317
Fonti ed evidenze: Messaggero, Leggo

Il dramma delle occupazioni abusive non va mai in vacanza. Sono moltissime le persone lasciate fuori dalla proprietà di cui pagano mutuo o affitto.

Ottenere un mutuo o una casa in affitto, faticare per pagare la rata mensile, fare sacrifici e poi, all’improvviso, ritrovarsi fuori da casa propria perché qualcuno l’ha occupata. Questo è il dramma che vivono decine se non centinaia di persone. Le occupazioni abusive affliggono il nostro Paese da anni.

ANSA/MATTEO CORNER/ARCHIVIO

Tuttavia anche all’estero le cose non sembrano andare molto meglio. I coniugi Carna e Ganes Brooks, sono tornati nella loro proprietà a Dartford, in Inghilterra dopo un lungo viaggio di tre anni a Dubai. In questo periodo, i due avevano affittato la casa ma con mesi di anticipo, in vista del loro ritorno, avevano provveduto ad avvisare gli inquilini affinché lasciassero libera l’abitazione. Tuttavia una volta arrivati davanti al portone di casa, la famiglia ha trovato l’abitazione occupata e le persone al loro interno hanno impedito ai due di entrare. La coppia ha subito chiamato le Forze dell’Ordine ma nessuno ha potuto fare nulla. “Abbiamo chiamato la Polizia per un consiglio sulla questione. Gli agenti sono stati molto gentili, ma non hanno potuto fare granché: la legge, infatti, ci impedisce di provare ad entrare in casa. Per fortuna un amico della zona ci ha offerto un posto dove stare per qualche notte” – ha riferito Ganes ad una tv locale.

E’ stato spiegato loro che, per poter tornare a casa propria, devono attendere che il Tribunale dia lo sfratto agli occupanti. Per due settimane la famiglia ha dormito su un divano. Non possono andare in affitto da un’altra parte perché le persone a cui avevano affittato la loro casa mentre loro erano a Dubai, non stanno pagando quanto concordato e, pertanto, la famiglia si ritrova senza un tetto e pure senza soldi. La moglie è anche affetta da un cancro. Ma non è tutto: devono comunque continuare a pagare la rata del mutuo di quella casa che, al momento, è occupata. In pratica pagano un mutuo per qualcun altro. “Non stiamo ricevendo l’affitto come concordato e quindi non siamo in grado di affittare un’altra proprietà poiché stiamo ancora pagando il mutuo di una casa in cui ora vive qualcun altro” – hanno puntualizzato amareggiati i coniugi. I Brooks non possono ottenere un’udienza in Tribunale per un avviso di sfratto fino a ottobre e l’inquilino deve ricevere un preavviso di un mese per andarsene. Ad Ancona, qualche tempo fa, un ragazzino al rientro da scuola trovò la casa occupata da una donna di origine moldava: la donna si era blindata dentro e aveva indossato anche i vestiti della legittima proprietaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here