Plastica addio: ecco cosa fare e le multe dopo il 14 gennaio

0
224

Vediamo insieme che cosa dobbiamo fare a partire dal 14 gennaio in poi per quanto riguarda la plastica, dato che c’è il suo addio!

Come abbiamo anticipato, tra qualche giorno la plastica, intesa come piatti e posate, verrà messa al bando.

Quindi vediamo insieme come ci dobbiamo comportare per evitare di ricevere copiose multe che pottrebberro arrivare.

Plastica addio: ecco cosa fare e le multe dopo il 14 gennaio
Plastica addio: ecco cosa fare e le multe dopo il 14 gennaio

Come vi abbiamo detto ad inizio articolo la data indicata per la messa al bando di alcuni articoli è 14 gennaio.

LEGGI ANCHE —> Lattine: ecco a cosa serve veramente la linguetta, non immagini!

Mancano davvero pochissimi giorni a questa rivoluzione green nella nostra bella penisola italica.

Plastica: ecco le multe per chi trasgredisce

Ma quali sono gli oggetti che non troveremo più in vendita a partire da questa data? Ovviamente ci sono le posate ed i piatti di plastica, ma anche i bastoncini cotonati, o le aste dei palloncini che vengono utilizzate per sostenerli.

Per quanto riguarda i bicchieri di plastica si troveranno ancora in vendita per qualche tempo.

Al momento c’è ancora moltissima confusione su questo decreto, indichiamo che questo decreto si applica alle seguenti categorie, plastica monouso, ai prodotti in plastica oxo-degradabile e agli attrezzi da pesca contenenti plastica.

LEGGI ANCHE —> Dieta: 5 esercizi che puoi fare ovunque e semplicissimi

Questo divieto di vendita della plastica non è attuabile per quanto riguarda i prodotti biodegradabili e compostabili con materie prime rinnovali in misura pari o superiore al 40% o al 60 % a partire dal 2024.

Vi riportiamo l’elenco completo dei prodotti che non troverete più in commercio:

  • Posate (forchette, coltelli, cucchiai, bacchette)
  • Bastoncini cotonati
  • Piatti
  • Cannucce (tranne quando rientrano nell’ambito di applicazione della direttiva 90/385/CEE o della direttiva 93/42/CEE)
  • Aste da attaccare a sostegno dei palloncini
  • Contenitori per alimenti in polistirene espanso, ovvero recipienti quali scatole con o senza coperchio, usati per alimenti
  • Contenitori per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi
  • Tazze o bicchieri per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi

Per chi non lo sapesse, ma come è giusto per qualsiasi nuova indicazione c’è anche una sanzione per chi vende questi prodotti ed è dai 2.500 euro fino ai 25.000.

Plastica addio: ecco cosa fare e le multe dopo il 14 gennaio
Plastica addio: ecco cosa fare e le multe dopo il 14 gennaio

Le sanzioni poi si applicano anche a chi non rispetta tutte le normative che vengono indicate in questa normativa che è stata pubblicato ovviamente anche sulla Gazzetta ufficiale.

Quindi ricordate che tra qualche giorno questi prodotti non si troveranno più sul mercato ma troveremo solamente quelli biodegradabili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here