Vitamina D: l’effetto collaterale sull’umore, ecco lo studio

0
412

Vitamina D, possibile effetto collaterale sull’umore: ecco lo studio che svela a tutti l’inaspettato risultato.

vitamina d umore
Il collegamento fra umore e vitamina D (foto: Pixabay).

La vitamina D è senza dubbio utilissima al nostro organismo; tra i suoi benefici, oltre un sostegno alla tiroide, anche un miglioramento della funzione immunitaria, dell’equilibrio intestinale e dello sviluppo del nostro cervello.

Stando a quanto riporta un nuovo studio però, ci sarebbe un collegamento inaspettato fra la presenza di questa vitamina e il nostro umore: ecco la spiegazione del risultato delle ricerche.

Vitamina D, l’effetto collaterale sull’umore

Da anni ormai diversi gruppi di ricercatori studiano in maniera assidua il rapporto tra vitamina D e cervello; le ricerche hanno rilevato la presenza di recettori e metaboliti della vitamina D in tutto il cervello, facendo intendere come la vitamina abbia un ruolo più che importante sia in ambito cognitivo sia sull’umore dell’individuo.

Stando ad una revisione del 2020, gli individui con problemi di umore hanno spesso livelli di vitamina D più bassi; già nel 2010 una ricerca evidenziava come, per migliorare lo stato emotivo dei pazienti, si potessero utilizzare degli integratori di vitamina D.

Studi più recenti sembrano sottolineare l’importante  ruolo della vitamina nella regolazione della melatonina e della serotonina, ormoni centrali per la regolazione dell’umore; a quanto pare, la vitamina D aiuterebbe il cervello a fronteggiare stress ossidativo.

vitamina d umore
Gli studi sull’influenza della vitamina D sull’umore.

Leggi anche –> Alberto Angela: ecco il segreto “assurdo” svelato dal padre Piero

Argomentazioni più recenti sostengono le tesi già evidenziate in precedenza, collegando ancora una volta la vitamina D al benessere mentale; ci sarebbero dunque abbastanza  prove attuali per credere come l’aumento dei livelli di vitamina D possa avere un impatto più che rilevante sullo stato emotivo delle persone, specie per quanto riguarda i più giovani.

Leggi anche –> Alessandra Mastronardi la sua storia è al capolinea? Ecco la verità

Più precisamente, i ricercatori sostengono che avere vitamina D a un livello inferiore a 20 ng/ml mina possa avere un effetto negativo sul benessere mentale, contribuendo ad aumentare il rischio di disturbi dell’umore. Fate attenzione dunque ai livelli di questa vitamina nel vostro organismo e, oltre a godervi maggiormente le giornate di sole, rivolgetevi a degli esperti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here