Omicron: ecco le differenze dal normale raffreddore

0
604

Omicron: i sintomi della nuova variante Covid sono simili ad un normale raffreddore? Scopriamo come riconoscerne la differenza.

Omicron, come riconoscere le differenze dal normale raffreddore
Omicron, come riconoscere le differenze dal normale raffreddore (Pixabay)

La variante Omicron potrebbe avere dei sintomi simili a quelli di un normalissimo raffreddore. Come fare a poter capire la differenza tra i due?

Questa variante particolarmente aggressiva si è diffusa molto più rapidamente e risulta più contagiosa rispetto alla variante Delta. È caratterizzata da tempi di incubazione ridotti e sembra essere in grado di bucare, in parte, il vaccino. Si riscontrano, inoltre, aumenti dei contagi, delle terapie intensive, dei ricoveri e purtroppo anche dei decessi.

LEGGI ANCHE —> Congedo parentale Covid-19: come chiederlo per i figli in quarantena

Dalhousie University di Halifax: la specialista in malattie infettive Lisa Barrett spiega che l’unico sintomo del Coronavirus che non si manifesta con il raffreddore è la perdita dell’olfatto. Non rappresenta però uno strumento in grado di poter certificare e distinguere questo virus dal resto.

Omicron: gli studi ed i sintomi

Omicron, come riconoscere le differenze dal normale raffreddore
Omicron, sintomatologia (Pixabay)

Alcuni ricercatori, i primi di dicembre di quest’anno, hanno pubblicato uno studio su “OSF Preprints” che evidenzia come il raffreddore e la variante Omicron presentino delle composizioni genetiche e dei sintomi molto somiglianti. Occorre precisare, infatti, che l’autodiagnosi non è mai un’opzione sicura per capire se si ha il Covid.

INDICE SINTOMI:

Sintomatologia Covid-19

Sintomatologia Omicron

LEGGI ANCHE —> Gemma Galgani: dopo il Covid arriva l’amore per lei

Sintomatologia Covid-19:

  • tosse continua
  • temperatura elevata
  • cambiamento o perdita del gusto e dell’olfatto

Sintomatologia Omicron:

  • tosse secca
  • febbre
  • affaticamento
  • sudorazione notturna

Se si presentano sintomi sospetti è molto importante monitorarli fin da subito, in modo da tenere traccia della variante africana. In caso di manifestazione anche solo di alcuni dei sintomi tra quelli citati è consigliabile auto-isolarsi e prenotare un tampone molecolare, il prima possibile. Bisogna cercare di essere coscienziosi per salvaguardare il proprio bene e quello altrui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here