Uomini e Donne: Valentina parla delle difficolta che ha dovuto superare

0
237

Valentina Pivati ha dato alla luce la sua bambina Alycia, ma qualcosa non è andato per il verso giusto: ecco perché

uomini e donne
l’ex corteggiatrice e il dramma del parto

L’ex partecipante di Uomini e donne, Valentina Pivati ha dato alla luce la sua prima bambina. Una gioia immensa che solo una madre può capire e descrivere. Nonostante l’emozionante momento per la nascita di Alycia, l’ex corteggiatrice ha fatto sapere anche che non tutto è andato come i suoi piani: il parto non è stato come lei sperava.

Il dramma di Valentina Pivati

Alycia è nata il 7 dicembre e come ha fatto sapere l’ex volto di Uomini e donne non tutto è andato come lei ha sempre sperato. La giovane influencer durante la gravidanza è stata colpita dal covid e per questa ragione non ha potuto avere accanto nemmeno il proprio compagno.

Valentina Pivati è stata da sola tutto il tempo e non ha potuto partorire dove voleva.  Infatti, doveva dare alla luce la sua bimba a Tradate ma a causa del Coronavirus è  stata obbligata ad andare a Varese.

Leggi anche Uomini e Donne: Gemma Galgani ha già dubbi su Leonardo

“Volevo ci fosse ovviamente Andre con me. Ma causa Covid sono stata sola tutto il tempo.  Avrei voluto evitare l’induzione ma la bambina era troppo grossa e mi hanno indotto il parto. Avrei voluto evitare l’epidurale con il fatto che l’ossitocina parte a mille e hai contrazioni ogni due minuti forti. Le ragazze dell’ospedale mi hanno convinta a farla e ora penso che sia stato meglio.”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valentina Pivati (@valentinapivati)


Il parto non andato come sperato

Purtroppo il Covid per Valentina Pivati non è stato l’unico suo problema. La ragazza ha fatto che ha sperato fino all’ultimo secondo di avere un parto spontaneo è stata operata d’urgenza con un cesario.

Leggi anche Test personalità: il cerchio che scegli rivela tutto sul tuo carattere

Onestamente non me lo aspettavo così pesante. Soprattutto la ripresa. Non avrei voluto viverlo da sola. E non avrei voluto fare il cesareo. Non avrei voluto tante cose, è andato tutto al contrario di tutto. L’importante però è che Alycia stia bene.

Io piano piano mi riprendo. Ero a 41 settimane quando mi hanno fatto il controllo, anche se andava tutto bene la bambina era grande e quindi aspettare un’altra settimana era un po’ troppo!.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here