Asciugatrice: ecco come risparmiare veramente in bolletta

0
536

Asciugatrice e risparmio, ecco come tagliare veramente i costi della bolletta elettrica con delle semplici accortezze.

asciugatrice risparmiare
Come risparmiare usando l’asciugatrice (foto: Pixabay).

La crisi scatenata dalla pandemia non ha di certo giovato ai consumi, con l’aumento delle bollette; ottimizzare al massimo l’uso di energia elettrica diventa dunque oggi più che mai fondamentale.

Ma come risparmiare senza necessariamente rinunciare ad un elettrodomestico utile come l’asciugatrice? Ecco dei pratici consigli per contenere i costi della bolletta elettrica.

Asciugatrice e risparmio, i consigli per contenere le spese per la bolletta elettrica

Per prima cosa, qualora dovesse acquistarla, non controllate solamente l’etichetta energetica ma basatevi su test precedentemente effettuati o su eventuali recensioni. E’ sicuramente meglio anche indirizzare la scelta verso  modelli che abbiano esattamente lo stesso carico della lavatrice.

Inoltre, è bene avviare la centrifugazione al massimo con la biancheria lavata, in modo tale da eliminare più acqua possibile dai capi, così come avviarla solamente col cestello pieno; attenzione però a non sovraccaricarla, specie se l’asciugatrice in questione ha un carico inferiore rispetto a quello della vostra lavatrice.

asciugatrice risparmiare
I consigli per utilizzare al meglio l’asciugatrice e risparmiare (foto: Pixabay).

Leggi anche –> Chicago PD 9: Anticipazioni shock per il nono appuntamento-VIDEO

Il programma va scelto in base a capi da asciugare, evitando dei cicli lunghi lì dove in realtà non sono necessari; quello stiro consuma comunque meno degli altri. Attenzione anche a quando avviarla, perché se il vostro contratto prevede una tariffa elettrica bioraria, la corrente costerà molto meno dopo le 19 e durante i weekend.

Leggi anche –> Uomini e Donne: arriva un addio che nessuno si immaginava? Ecco la verità

In ogni caso, essendo uno degli elettrodomestici che consuma di più, è bene non abusarne; è consigliato avviarla solamente quando strettamente necessario, nei periodi invernali e piuttosto freddi. D’estate, o anche in autunno e primavera a seconda della località in cui si trova, meglio sfruttare il calore del sole: è più efficace e, almeno per il momento, totalmente gratuito.