Donna morta dopo trapianto di polmoni: erano infettati dal Covid

0
13

Una donna del Michigan è morta dopo aver ricevuto un trapianto di polmoni infettati dal Covid non rilevato dal test

Donna morta dopo trapianto di polmoni: erano infettati dal Covid
Donna morta dopo trapianto di polmoni: erano infettati dal Covid (web)

Una donna del Michigan che aveva contratto il Covid è morta lo scorso autunno due mesi dopo aver ricevuto un trapianto di polmoni infettati da un donatore. Gli organi trapiantati si sono poi rivelati ospitare il virus, nonostante la mancanza di segni di malattia e di test risultati negativi.

Gli esperti della University of Michigan Medical School hanno riferito che potrebbe essere il primo caso di Covid negli Stati Uniti in cui il Coronavirus è stato trasmesso attraverso un trapianto di organi.

Il caso sembra essere l’unico su quasi 40.000 trapianti nel 2020. Tuttavia questo ha portato a richieste di test più approfonditi sui donatori di trapianti di polmone.

Il Covid era stato trasmesso quando i polmoni di una donna dell’Upper Midwest, morta a seguito di un incidente automobilistico, erano stati trapiantati in una paziente presso l’ospedale universitario di Ann Arbor.

LEGGI ANCHE —> Accendono la lavatrice con il figlio dentro: bambino muore

LEGGI ANCHE —> Torino, studentessa accoltellata per strada dall’ex fidanzato

Donna morta dopo aver ricevuto trapianto di polmoni infettati dal Covid

Donna morta dopo trapianto di polmoni: erano infettati dal Covid
Donna morta dopo trapianto di polmoni: erano infettati dal Covid (web)

I campioni di naso e gola raccolti di routine da donatori e riceventi di organi erano risultati negativi per la SARS-CoV-2.

Tre giorni dopo l’operazione, la donna aveva presentato febbre, la sua pressione sanguigna è peggiorata, il suo respiro era divenuto affannoso mostrando anche segni di infezione polmonare.

A seguito del peggioramento delle sue condizioni, i medici hanno deciso di effettuare il test per la SARS-CoV-2. Sottoposta al tampone, la paziente è risultata positiva al Covid.

I medici hanno quindi testato un campione di liquido prelevato dal profondo dei polmoni del donatore. È stato allora che questo fluido è risultato positivo al virus.

La donna che ha ricevuto il trapianto ha sviluppato un’insufficienza multiorgano. I medici hanno provato a curarla con remdesivir, un farmaco recentemente approvato e plasma sanguigno ricevuto da persone in precedenza infettate dal Covid e non solo. Tuttavia tutto ciò non è bastato e la paziente è morta 61 giorni dopo aver ricevuto il trapianto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here