Covid, Livia, 86 anni, cammina per 15 km per fare il vaccino

0
10

La supernonna Livia è uscita di casa alle 7.30 del mattino ed è arrivata a destinazione quattro ore dopo. “Per lei è una passeggiata di salute”

Avellino, nonna Livia, 86 anni, cammina 15 km per ricevere la dose del vaccino anti-Covid

Nonostante le rassicurazioni degli esperti, non sono pochi coloro che dichiarano di non volersi sottoporre alla somministrazione del vaccino anti-Covid. Ebbene, Livia, un’arzilla nonna di 86 anni, ha percorso 15 km a piedi, quelli che separano Calitri da Bisaccia, piccoli centri in provincia di Avellino, per ricevere la prima dose del vaccino. L’anziana  aveva appuntamento alle 13 per la somministrazione della dose del vaccino Pfizer, una conoscente che la aiuta nelle faccende domestiche si era offerta di accompagnarla presso il centro polifunzionale di Bisaccia ma lei era talmente impaziente che si è messa in cammino: è uscita di casa poco dopo le 7.30 del mattino ed è arrivata a Bisaccia oltre quattro ore più tardi varcando però, come riportato dal portale tgcom24, la soglia della struttura sanitaria sbagliata. Qui è stata rifocillata e poi accompagnata al centro polifunzionale dove le è stata inoculata la dose del vaccino. “Le abbiamo chiesto come fosse arrivata a Bisaccia. Ha confermato di aver percorso la strada a piedi e di essersi fatta accompagnata solo nel tratto finale“, ha raccontato un operatore sanitario.

LEGGI ANCHE –> Gf Vip: Alfonso Signorini si sente male in diretta e abbandona lo studio

Covid, Livia, 86 anni, cammina per 15 km per fare il vaccino. “Per lei sono una passeggiata di salute”

A seguito dell’interessamento del Comandante dei vigili urbani di Bisaccia, Gerardo Rollo, sono stati allertati allertato i servizi sociali che hanno contattato i volontari della Misericordia di Calitri che hanno riportato a casa nonna Livia.

LEGGI ANCHE –> Fiorella Mannoia si è sposata: dopo 15 anni ha detto “Si”

“Conosciamo la signora: non è la prima volta che percorre a piedi il tratto di strada tra i due comuni. È una di quelle anziane che sembra avere, è proprio il caso di dirlo, una marcia in più. Sono abituate ai sacrifici e alla fatica fisica. Per loro quindici chilometri a piedi sono una passeggiata di salute“, ha commentato Rollo. In effetti, 15 km a piedi possono sembrare un’impresa da atleta olimpico solo a chi, abituato agli agi e alle comodità della mobilità moderna, ha dimenticato che un tempo, neanche troppo lontano, il mezzo di locomozione più utilizzato erano….le gambe.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here