Covid 19, viaggi in aereo: studio rivela ciò che non si sarebbe immaginato

0
20
covid viaggi aereo

Covid 19, viaggi in aereo: uno studio rivela come spostarsi tramite questo mezzo potrebbe non essere pericoloso come si sarebbe immaginato

Lo conferma uno studio di un report dell’Università di Harvard condotto sui sistemi di aerazione e trasmissione del Covid, secondo cui fino ad oggi ci sarebbero state pochissime prove su milioni di ore di volo, della trasmissione del virus a bordo. Secondo quanto riportato, il mantenimento di un basso rischio di trasmissione sembrerebbe esser determinato dalle meticolose precauzioni che le compagnie attuano a bordo, con i passeggeri tutti dotati di mascherine protettive e dispositivi di contrasto alle infezioni. Scopriamo i dettagli

covid viaggi aereo
Secondo lo studio riportato, viaggiare in aereo sarebbe più sicuro rispetto all’ andare a fare la spesa

LEGGI ANCHE: Amazon: arriva la farmacia online, milioni di farmaci a prezzi super scontati

Covid 19 sui viaggi in aereo: più sicuro rispetto ad altre comuni attività

Viaggiare in aereo sembrerebbe essere più sicuro rispetto a quando si va a fare la spesa, in cui le possibilità di contrarre il virus potrebbero essere di più. A confermare lo studio sono i ricercatori dell’Harvard School of Public Health, scuola di salute dell’Università di Harvard promosso dal gruppo Airlines for America ed altre compagnie di produzione aeromobile ed ed attrezzature aeroportuali.

In particolare, lo studio ha riscontrato come i sistemi di aerazione all’interno dei mezzi di trasporto crei un ricircolo d’aria ogni 2/3 minuti rimuovendo oltre il 99% delle particelle presenti, rendendo l’ambiente sicuro e a basso rischio infezioni. Merito anche di tutti i passeggeri a bordo che rispettano le regole di distanziamento indossando regolarmente la mascherina e che di conseguenza riduce al minimo il rapporto di correlazione tra gli spostamenti e la diffusione del Covid19. Tuttavia quest’ultimo sottolinea come rimanga il rischio che passeggeri asintomatici che non sappiano neppure di aver contratto il virus decidano di viaggiare in aereo. Uno studio che fa da riflesso a quello condotto dal Dipartimento della difesa degli Stati Uniti, che aveva rilevato agli inizi del mese di Ottobre come lo spostamento in aereo rende il rischio di esposizione al virus in percentuali molto basse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here