Incredibile decisione del governo: aumenta il costo dell’alcol | La ragione è drammatica

0
23

Il prezzo dei prodotti alcolici è destinato a salire, la presa di posizione è ormai ufficiale, non si può più tornare indietro. Ecco i motivi che hanno spinto il governo a prendere questa decisione.

Il prezzo delle sostanze alcoliche è destinato a salire del 30%. Lo ha stabilito il governo con un provvedimento arrivato proprio nelle ultime ore. La notizia ha sorpreso tutti, anche perché nessuno ne aveva parlato nel corso della campagna elettorale, quindi la novità non era nell’aria. Il provvedimento è stato preso a causa dell’aumento delle dipendenze da alcol, un problema che sta devastando il paese.

Alcol birre
Aumenta il prezzo dell’alcol – formatonews.it

Secondo alcune statistiche diffuse da fonti governative, soltanto nel 2023 sono morte 1.276 persone per problemi legati all’abuso di alcol. Per questo motivo, il governo ha deciso di prendere una decisione drastica, aumentando il prezzo di tutti i prodotti contenenti alcol, in modo da limitarne l’acquisto. Le opposizioni protestano e molti cittadini non sono convinti che questa sia la strada giusta da intraprendere, ma ormai il dado è tratto. Ecco tutti i dettagli.

Scozia: l’alcol aumenta del 30%

Il governo scozzese ha deciso di aumentare del 30% tutti i prodotti contenenti sostanze alcoliche. Una bottiglia di whisky costerà mediamente 18 sterline, contro le 14 attuali, mentre per una confezione di birra sarà necessario spendere 4,6 sterline. Lo ha comunicato Shona Robison, vice primo ministro del governo guidato dal partito indipendentista Snp (Scottish National Party).

Alcol dipendenza
Il governo vuole combattere l’alcolismo – formatonews.it

La decisione è stata presa a causa dell’aumento dei casi di dipendenza da sostanze alcoliche. Questo scandalo ha coinvolto anche Michael Matheson, ministro della Sanità, costretto a dimettersi a causa di un utilizzo eccessivo del suo iPad parlamentare per fini privati. I media scozzesi sottolineano quanto la popolazione sia contraria a questo provvedimento perché potrebbe non risolvere il problema dell’alcolismo, ma creerà soltanto più povertà nel paese.

Già nel 2018, il governo scozzese aveva introdotto una norma che stabiliva un prezzo minimo dell’alcol, ma sembra non abbia portato effetti positivi. Adesso è arrivato un provvedimento più estremo e restrittivo, che non piacerà ai cittadini. Il numero di 1.276 morti a causa dell’alcol è il più alto dal 2008, ecco perché il governo è stato costretto a prendere una decisione così drastica.