La tecnologia? Aiuta chi compie i furti. Ma può anche prevenirli

Non tutto è oro quel che luccica. La tecnologia può aiutare i criminali, ma anche chi vuole prevenire i furti.

Gli ultimi decenni sono stati caratterizzati da una vera e propria esplosione di nuove inventive dal punto di vista tecnologico.

tecnologia e furti
La tecnologia ha dato ulteriori strumenti utili ai criminali – FormatoNews.it

L’innovazione tecnologica ha letteralmente dettato il passo della modernità, con l’arrivo dispositivi digitali, smartphone, sistemi di automazione, robot e tanto altro. Ma se questo è divenuto sinonimo di progresso, non tutto si è rivelato una svolta in positivo. Anche la tecnologia, infatti, può essere un’arma in più per i criminali che compiono i furti, ma può essere anche d’aiuto per chi vuole prevenirli. Vediamo come.

La tecnologia al servizio di chi commette furti, ma può anche combatterli

[ADISNERTER AMP]

Se la tecnologia è al servizio di tutti, allora questo vuol dire che lo è anche per coloro che commettono crimini e rappresentano un pericolo per la società e per la sicurezza di ognuno. Purtroppo, infatti, il rovescio della medaglia di tutti i dispositivi come quelli wireless che aprono l’auto con un solo tocco, o come le chiavi elettroniche, è quello di facilitare i furti. Esistono infatti particolari tipologie di scanner in grado di rubare i codici di apertura del veicolo a distanza. Questi poi permettono di collegarsi alla scatola nera e al sistema generale, in modo da riprogrammare una vera e propria chiave del veicolo interessato.

tecnologia e furti
Ma la tecnologia può anche aiutarci a pervenire i furti delle auto – FormatoNews.it

Per non parlare dei ripetitori di segnale in radiofrequenza. Quando il proprietario dell’auto, munito di chiave elettronica, è vicino al suo veicolo, i criminali possono trasmettere il segnale, riuscendo ad aprire facilmente la portiera e rubare l’auto. Ma quindi è tutto inutile? E poi, avere una macchina con un sistema tecnologico avanzato vuol dire partire già battuti? La risposta è assolutamente no. Nonostante, come abbiamo detto, la tecnologia paradossalmente si è rivelata una vera occasione per chi compie furti di auto, esistono dispositivi in grado di metterci al sicuro.

Uno dei più efficaci è quello del protettore di chiavi. Abbiamo visto quanto sia pericoloso avere delle chiavi elettroniche, il cui segnale può essere intercettato e riutilizzato dai criminali. Ma questo protettore ci permette di rendere non clonabile la nostra chiave. Il prezzo di 100 euro la rende particolarmente conveniente, soprattutto per il fatto che si tratta della nostra sicurezza. Inoltre, uno strumento davvero utile è fornito dalla tecnologia gps collegata alla propria auto. Si tratta di una funzionalità che viene fornita dalla propria assicurazione e permette, tramite il proprio smartphone, di conoscere la posizione dell’auto in tempo reale. In caso di furto, infatti, sarebbe uno strumento fondamentale per le Forze dell’ordine. Ma si rivela utile anche quando si parcheggia la propria vettura e non ci si ricorda più dove la si è lasciata.

Impostazioni privacy