Stufe a pellet e camini inquinano troppo? Cosa potrebbe accadere in poco tempo

0
316

I camini e le stufe sono inquinanti, questo il motivo per cui sono state emesse nuove leggi e nuove regole per l’utilizzo della legna.

Questo inverno è stato registrato un consumo record di legna e pellet per stufe e camini. Le temperature molto basse in alcune regioni hanno reso necessaria una forma alternativa di riscaldamento. Sicuramente è stata complice la crisi energetica e anch quelli che sono i prezzi degli idrocarburi, ma questo non ha portato benefici dal un punto di vista ambientale.

Stufe a pellet e camini inquinanti
Stufe a pellet e camini inquinano troppo. Cosa potrebbe accadere in poco tempo (Formatonews)

Non dobbiamo dimenticare che sia l’ambiente che la salute dei cittadini sono davvero compromessi nell’utilizzo di queste forme di riscaldamento alternativo, infatti si trovano a respirare un’aria sporca e malsana proprio dovuta all’emissione di questi dispositivi, e la salute ne risente maggiormente. Questo il motivo per cui viene detto addio a stufe a pellet e camini. Cerchiamo di capire quali sono però i dati emersi sull’inquinamento causato proprio dall’utilizzo delle stufe.

I dati inquietanti

Sicuramente parliamo della regione del Trentino, dove le temperature sono davvero basse in inverno, e dove si utilizza molto il camino per potersi riscaldare. La giunta provinciale nei giorni scorsi ha deciso d’incentivare l’acquisto di stufe di nuova generazione o impianti solari termici. Questo è sicuramente un modo per cercare di evitare sia danni all’ambiente che alla salute del cittadino.

Un dato importante da dire è che si vuole incentivare la rottamazione di tutte le stufe, in particolare quelle che risultano essere obsolete ossia risalenti all’anno prima del 2010. Questa non è l’unica regione, ve ne sono altre attorno a Torino e alla Pianura Padana.

Non dimentichiamo poi le multe che sono scattate in Lombardia e che potevano arrivare addirittura anche a 5mila euro, a causa proprio delle stufe. Un dato davvero molto preoccupante vista la situazione che il nostro ambiente sta vivendo tra cambiamenti climatici e disastri.

Cosa succede con le biomasse

Non dimentichiamo che vi è un dato molto drammatico ossia che circa 300mila europei muoiono prematuramente ogni anno a causa dell’inquinamento atmosferico ma allo smog si aggiunge anche l’inquinamento derivante dalla combustione di materiali come il pellet e la legna. L’uso di biomasse come la legna per il riscaldamento è un problema davvero molto importante che va assolutamente considerato.

stufe a pellet inquinanti
Inquinamento derivante dalla combustione di materiali come il pellet e la legna (Formatonews)

Qualunque impianto industriale ha un sistema per abbattere le emissioni, mentre per quanto riguarda i camini o le stufe di casa invece non accade. Legna e pellet, poi, rilasciano degli inquinanti che sono tipici della combustione e fra di loro vi è anche il benzopirene, che viene classificato come un grande cancerogeno.

Bisogna precisare un qualcosa di molto importante ossia che le stufe in realtà raggiungono una temperatura molto più alta e che la combustione è quasi completa. Quindi gli inquinanti sono in un certo senso ridotti, invece cosa accade nei caminetti aperti?

In questi caminetti aperti la combustione è un processo che avviene a delle temperature  moltopiù basse e quindi è un procedimento che risulta essere incompleto, generando una reazione molto importante ossia un maggior livello di agenti inquinanti che non va sottovalutato per la nostra salute e quella del nostro ambiente.