Spese Sanitarie nel 730. Cambia il termine

Un argomento molto discusso in questo periodo è quello della dichiarazione dei redditi 2023, con la pubblicazione del modello 730.

Si entra adesso nella stagione delle dichiarazioni dei redditi e delle istruzioni da parte dell’Agenzia delle Entrate per quanto riguarda le dichiarazioni da fare. Ci sono diverse novità che vanno segnalate, come quelle che riguardano il nuovo sistema a quattro aliquote Irpef fino alla comparsa o alla riformulazione di alcuni bonus.

Spese mediche 730
Spese Sanitarie nel 730. Cambia il termine- Formatonews

A questo punto ci sarà più tempo per le spese sanitarie. Ma cerchiamo di comprendere nel dettaglio cosa accade per quanto riguarda queste spese sanitarie nel modello 730. Sicuramente slitta il termine per invio dati. Ci sarà una proroga per venire incontro alle associazioni di categoria. Sarà possibile trasmettere il modello direttamente all’Agenzia delle Entrate.

La tempistica e i dettagli

Entriamo nel dettaglio dell’argomento. Quello che va sottolineato è che c’è più tempo per l’invio dei dati delle spese sanitarie, dato che la nuova scadenza è stata fissata alla data del 22 febbraio 2023. L’Agenzia delle Entrate ha reso infatti noto che la trasmissione dei dati delle spese sanitarie relative al secondo semestre del 2022, va inoltrata entro una data specifica ossia la data del 22 febbraio 2023. Questo riguarda anche l’invio al Sistema Tessera Sanitaria di tutti quei dati che sono relativi all’anno 2022 da parte degli ottici.

Quindi quello che emerge è che si assiste a un vero e proprio spostamento in avanti della scadenza per quanto riguarda quello che è l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria, che invece originariamente era un termine fissato a una data diversa e precedente a quella stabilita attualmente, ossia era fissato alla data del 31 gennaio 2023.

Ecco cosa cambia

Il tutto è stato stabilito dall’Agenzia delle Entrate in accordo con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, la dichiarazione da parte dell’Agenzia delle Entrate in merito alla decisione è la seguente e vi riportiamo quello che è stato dichiarato in merito: “va incontro alle difficoltà rappresentate da alcune associazioni di categoria ed è finalizzato ad acquisire informazioni il più possibile complete per la predisposizione della dichiarazione precompilata 2023”.

spese mediche 730
Cosa cambia effettivamente con il prossimo 730 -Formatonews

Quello che va specificato è che c’è stato un provvedimento che è stato  firmato ieri dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, che dichiara quanto segue: “per il rispetto del sistema di tutela della privacy, viene inoltre prorogato il termine entro il quale i contribuenti potranno comunicare il proprio rifiuto all’utilizzo delle spese mediche sostenute nel 2022 per l’elaborazione del 730 precompilato 2023″.

L’Agenzia delle Entrate a questo punto cerca di precisare un qualcosa di molto importante in merito, ossia che per esercitare questa facoltà sarà possibile trasmettere il modello direttamente all’Agenzia delle Entrate fino alla data della scadenza indicata che è quella del 22 febbraio 2023, come abbiamo già ricordato più volte in questo articolo.

Oppure altra possibilità è quella di accedere, nel periodo che va dal 3 marzo al 30 marzo 2023, direttamente all’area autenticata che riguarda il sito web del Sistema Tessera Sanitaria che è il seguente www.sistemats.it.

Questo quanto c’è da sapere in merito alle spese sanitarie nel 730. Uno slittamento in termini d’invio dati e la proroga proprio per venire incontro alle associazioni di categoria. 

Impostazioni privacy