Cartelle cancellate ma non solo. Tutto quello che devi sapere

0
49

Saranno davvero milioni i contribuenti che godranno di una grande agevolazione. Il tutto riguarda sia i loro debiti ma anche le loro cartelle esattoriali. 

Il Governo Meloni si sta occupando della cancellazione delle cartelle esattoriali e della nuova rottamazione. Non solo, sta cercando comunque di agevolare le classi più deboli e soprattutto andare incontro a dei sostegni che possano rendere la loro vita molto più facile, in un certo senso. Stiamo vivendo un periodo difficile per tutti, ma in particolare per quelle classi che hanno davvero difficoltà ad arrivare a fine mese. Ritornando al discorso delle cartelle, quelle interessate saranno quelle che riguardano il periodo che va dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022, ci sono poi altri aiuti nel provvedimento, situazioni che ancora devono sfociare nella classica cartella esattoriale.

Cartelle cancellate ma non solo. Tutto quello che devi sapere 2022-12-16
Cartelle cancellate ma non solo. Tutto quello che devi sapere
(pixabay.com)

 

Molti, a proposito della sanatoria delle cartelle, stanno criticando le azioni del Governo, dicendo che le azioni intraprese sono mirate a favorire i grandi evasori. Non dobbiamo dimenticare un aspetto molto importante, ossia che saranno davvero milioni i contribuenti italiani che potranno godere di queste agevolazioni e quindi non si tratta soltanto dei grandi evasori.

La risoluzione delle irregolarità formali

Si assiste, circa IRPEFIRAP e IVA, a una vera e propria riapertura circa un vecchio provvedimento, il quale è molto importante e a sostegno dei contribuenti, in quanto agevolava tutti coloro che avevano commesso degli errori. A questo punto la buona notizia che va sottolineata è che anche le irregolarità di natura formale adesso potranno essere sanate. Questo è un aspetto molto importante per quanto riguarda i contribuenti. Attenzione, bisogna citare un dato significativo, che è molto importante, ossia che è sufficiente stabilire che queste irregolarità risultino irrilevanti ai fini del calcolo delle tasse da versare. La buona notizia quindi è che questa sanatoria, di cui si parla,  si estende a delle situazioni d’irregolarità e quindi cerca di dare un sospiro di sollievo ad alcuni che si sentono davvero soffocati dalla terribile situazione economica che stiamo vivendo e che colpisce quotidianamente molte famiglie. Contribuenti che invece adesso si vedono in un certo senso agevolati.

Quindi a questo punto si assiste non solo alla cancellazione delle cartelle ma si assiste anche a una sanatoria che va davvero incontro ai tanti problemi dei contribuenti italiani. A tal proposito si parla di un versamento una tantum, come si dice, quindi non continuativo, del valore di 200 euro che riguarda ogni anno d’imposta e che presenta una certa e comprovata irregolarità. Dato importante è la scadenza, ossia la data ultima che viene stabilita è quella che riguarda il periodo che va fino al 31 ottobre 2022. Circa il versamento in questione viene ammesso solo in due rate, le quali devono essere versate entro delle date in particolare, ossia quella del 31 marzo dell’anno 2023 e del 2024. Questo è molto importante perché fa in modo che i contribuenti, che hanno commesso degli errori, che sono emersi proprio da controlli formali che sono stati effettuati da parte del Fisco, adesso potranno azzerare questi errori. Una ottima notizia per i contribuenti e un grande sostegno da parte del Governo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here