Integratori: questi fanno veramente bene? Lo studio

0
14
Fonti ed evidenze: greenme.it

Parliamo di una azienda che produce integratori per il benessere della persona. Si tratta di Salugea e scopriamo se questa azienda supera davvero le prove per i suoi prodotti. 

Questa azienda  produce integratori e Marco De Gregorio, proprietario di Salugea produce integratori di vario genere per dormire, dimagrire, rafforzare le difese immunitarie e tanto altro.

Integratori, questi fanno veramente bene. Lo studio (Twitter @ExcelsiorPlanet)
Integratori, questi fanno veramente bene. Lo studio (Twitter @ExcelsiorPlanet)

 

Quello che è molto importante è sapere leggere le etichette dei prodotti che acquistiamo. In questo Marco De Gregorio ci spiega nel dettaglio cosa fare al momento dell’acquisto degli integratori.

L’etichetta, lo spirito green e i test

L’etichetta è come la carta d’identità del prodotto, ti dice tutto”. Il Sig Marco aggiunge quanto segue: Molte volte le persone, soprattutto quando acquistano integratori, acquistano un qualcosa magari spendendo anche tanti soldi, per non ottenere però in cambio quel beneficio che loro si attendono”

Un integratore deve essere invece realizzato con principi saldi. La sostenibilità è molto importante. L’azienda Salugea sposa in pieno l’utilizzo di prodotti ecologici e riciclabili. Un grande spirito green di questa azienda. Inoltre per ogni acquisto effettuato sul sito viene piantato un albero a nome dell’acquirente.

 

Gli integratori Salugea sono confezionati in vetro scuro di grado farmaceutico. Inoltre niente carta inutile e niente bugiardino nel packaging. Per il confezionamento degli integratori l’azienda rispetta meticolosamente tutti i passaggi con cui si realizzano gli integratori. A partire dalla materia prima, fino a quando le capsule vengono poi racchiuse nei contenitori di vetro. Poi ricoperte infine da tappi in alluminio riciclabile.

Anche le etichette utilizzate sono sostenibili. Inoltre il Sig Marco, spiega quanto segue: “per statuto aziendale abbiamo un’eccipientistica al di sotto del 5%.”Il deposito sopra (le fibre) e sotto (gli eccipienti) si notano nel prodotto della concorrenza mentre in quello Salugea non vi è alcun deposito.

Ecco un test molto importante: da una parte c’era la melissa in polvere micronizzata e dall’altra l’estratto secco titolato. Dopo aver mescolato e lasciato riposare le soluzioni, si nota il deposito del primo campione e al contrario l’effetto limpido del secondo che, spiega il dottor Cesani: “è ricco esclusivamente di sostanze che poi servono a far funzionare il prodotto e a far avere l’effetto che si desidera”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here