Risparmiare energia? La richiesta shock degli scienziati

0
45

In queste ultime settimane si stanno moltiplicando gli appelli contro il passaggio all’ora solare. Si pensa che il fatto di non spostare indietro le lancette degli orologi farebbe risparmiare davvero tanto e contribuirebbe alla lotta contro il caro energia.

Questo appello è stato anche lanciato dalla Queen’s University di Belfast, che chiede al Governo Britannico l’abolizione dell’ora solare. Un’abolizione molto importante per fronteggiare questo vertiginoso aumento delle bollette elettriche che non riguarda solo l’ Italia ma anche altri Paesi.

Risparmiare energia_ La richiesta shock degli scienziati
Risparmiare energia. La richiesta shock degli scienziati
(pixabay.com)

Secondo i professori della suddetta Università il tutto farebbe risparmiare circa £ 400 sulle bollette elettriche, ossia 460 euro. Un enorme vantaggio per le famiglie che devono affrontare dei costi esosi dell’elettricità in bolletta ma anche molto vantaggioso per l’ambiente dato che l’abolizione andrebbe a vantaggio dell’ambiente, dato che si ridurrebbero davvero di tanto le emissioni di carbonio, che sono nocive per la salute del nostro Pianeta e di noi stessi.

Cosa si chiede

L’ora legale è stata introdotta nel 1916 proprio in Gran Bretagna. Ma vista la situazione drammatica del periodo in cui il caro energia incombe come una minaccia vera e propria per tutti, ci sono molte associazioni che sono a favore dell’abolizione dell’ora solare. Questa abolizione fornirebbe molteplici vantaggi sia sull’ambiente, proprio con la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, ma anche sull’economia dei cittadini, che in futuro si vedranno arrivare delle bollette dell’elettricità sempre più alte e impossibili da pagare. Se si mantenesse questa ora legale tutto l’anno ci sarebbe un importante risparmio in tutti i sensi, si stima infatti una cifra molto significativa ossia un risparmi fino a 2,7 miliardi di euro nel 2023 sulle bollette della luce.

 

Per questo motivo è stata lanciata una vera e propria petizione da Consumerismo No Profit e SIMA, ossia la Società Italiana di Medicina Ambientale. Questa petizione è volta proprio a chiedere l’abolizione del passaggio semestrale all’ora solare come risparmio per tutti. Il tutto aiuterebbe anche a contrastare questo inquinamento che minacciando il nostro Pianeta, creando dei danni ambientali davvero importanti e gravi. Riducendo di tanto le emissioni inquinanti si arriverebbe a un risultato significativo ossia una cifra davvero importante di circa 200.000 tonnellate di CO2 l’anno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here