Nuovo gruppo sanguigno: ci salverà dalle malattie e non solo

0
47
Fonti ed evidenze: greenme.it

Secondo una ricerca esiste un sistema sanguigno del cosiddetto sistema Er, il quale è considerato responsabile di diverse malattie e problemi alla nascita. La perdita di una coppia di neonati ha fatto luce.

Si tratta di un raro gruppo sanguigno, individuato per la prima volta nell’uomo circa 40 anni fa. Stiamo parlando del gruppo antigene Er, e la ricerca si sta concentrando per fare in modo che la mortalità neonatale non si verifichi in questi casi, dato che purtroppo di casi ve ne sono stati.

Nuovo gruppo sanguigno_ ci salverà dalle malattie e non solo
Nuovo gruppo sanguigno, ci salverà dalle malattie e non solo
(pixabay.com)

Si tratta della presenza e assenza di combinazioni di proteine ​​e zuccheri, che rivestono le superfici dei nostri globuli rossi. Si parla di marcatori d’identificazione per eliminare gli invasori potenzialmente dannosi. Circa questo gruppo Er è stato identificato solo nel 1982.

 

Cosa ha stabilito lo studio

Quando un globulo si presenta con un antigene il sistema immunitario si attiva inviando anticorpi. Se si verifica una discrepanza tra un bambino non ancora nato e il gruppo sanguigno della madre ci possono essere dei seri problemi. Gli anticorpi generati in risposta possono quindi passare attraverso la placenta della madre e quindi di conseguenza arrivare al nascituro che dalla placenta assorbe la maggior parte di tutto quello che è nella madre.

Si tratta di una malattia emolitica nei neonati, ma per fortuna si può intervenire con due azioni importanti, prima di tutto cone iniezioni per le madri in gravidanza e successivamente anche con delle trasfusioni di sangue da fare ai bambini appena nati. La ricerca si è concentrata sul sangue di 13 pazienti con gli antigeni sospetti. Sono state identificate cinque variazioni negli antigeni Er, ossia le seguenti varianti conosciute Era, Erb, Er3 e due nuove Er4 ed Er5.

 

I ricercatori sono stati in grado d’identificare il gene che codifica le proteine ​​della superficie cellulare. Circa questo gene si tratta del PIEZO1 già associato a diverse malattie conosciute. Questa rilevante scoperta che è stata messa alla luce grazie a queste ricerche condotte con estrema attenzione e dettaglio, è sicuramente molto importante per prevenire diverse malattie e soprattutto anche dei problemi che si possono verificare al momento della nascita del bambino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here