Elisa rapita e uccisa: il suo assassino aveva precedenti ma girava a piede libero

0
50
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, Fanpage

Una donna di 34 anni è stata rapita e uccisa. Il suo assassino girava a piede libero nonostante diversi precedenti penali e condanne.

Precedenti per rapimento e stupro ma, nonostante ciò, girava a piede libero. E di questa libertà a farne le spese una giovane insegnante di 34 anni che è stata rapita e uccisa.

La 34enne stava facendo jogging quando, venerdì 2 settembre, è stata rapita da un uomo a bordo di un Suv nero, parcheggiato poco distante da dove la donna stava praticando il suo sport. L’uomo si era accuratamente informato sulle abitudini e sugli orari della sua preda in modo da agire a colpo sicuro. Dopo alcuni accertamenti delle Forze dell’Ordine che hanno avuto modo di visionare le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza situate nei pressi del campus universitario dove la 34enne era stata vista per l’ultima volta, il rapitore è stato fermato.

Si tratta di un uomo di 38 anni con precedenti per sequestro di persona e violenza sessuale. I fatti sono avvenuti a Memphis, negli Stati Uniti. La vittima si chiamava Elisa Fletcher mentre il suo assassino è Cleotha Abston. L’uomo non ha voluto rivelare agli agenti dove si trovasse la 34enne: il suo corpo senza vita è stato poi rinvenuto poco lontano dal campus universitario di Memphis.Secondo chi indaga, Abston avrebbe agito per ottenere un riscatto da parte della famiglia della vittima: Elisa Fletcher era infatti la nipote di Joseph Joe Orgill III, imprenditore che ha dato vita alla Orgill Inc, azienda dal fatturato di 3,3 miliardi di dollari. Secondo quanto emerso, la 34enne sarebbe morta poco dopo essere stata rapita a causa di alcune ferite gravi riportate nella colluttazione con il rapitore. Il 38enne si è sbarazzato del cadavere per poi ripartire a bordo del suo Suv.

Ciò che sconvolge è che Abston aveva precedenti per stupro e rapimento eppure girava indisturbato sul suo Suv, a piede libero. L’uomo è accusato di aver sequestrato un’altra donna nel 2021 e di aver abusato di lei. Il suo DNA è stato infatti ritrovato su un sandalo della vittima. Le tracce biologiche raccolte dopo la denuncia del 2 settembre 2021 coincidono con quelle ritrovate sul corpo di Fletcher e le prove sono state unite in un unico fascicolo contro il 38enne. I casi di violenza sulle donne crescono ogni giorno, anche in Italia: qualche mese fa a Udine la 40enne Elisabetta Molaro, mamma di due bambine, è stata accoltellata nel sonno dal marito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here