Pesca: in 30 giorni dal nocciolo alla pianta a costo zero

0
18

Scopriamo insieme come possiamo avere dal nocciolo una pianta di pesca in pochissimo tempo partendo da uno scarto.

L’albero di pesca è molto bello ma anche abbastanza costoso se vogliamo comprarlo un po’ grandino, noi oggi, quindi vi vogliamo indicare come possiamo far nascere un piccolo alberello di questo frutto buonissimo partendo dal suo nocciolo.

Pesca: in 30 giorni dal nocciolo alla pianta a costo zero
Pesca: in 30 giorni dal nocciolo alla pianta a costo zero (pixabay)

In questo modo avrete anche riciclato qualcosa che andava nella spazzatura ma che in realtà abbiamo salvato e possiamo poi piantare senza problemi, ovviamente ci dovremmo prendere cura del tutto.

Pesca: in 30 giorni dal nocciolo alla pianta a costo zero

Come sappiamo bene mangiare la frutta è un’ottimo modo di alimentare le forze all’interno del nostro organismo e la pesca è davvero un frutto che piace a tutti, ci sono pochissime persone che non la trovano buona.

Ma come possiamo ottenere una pianta con un piccolo trucco? Iniziamo dicendo che ci serve il nocciolo che si trova all’interno da una pesca matura, poi lo lasciamo al sole per un paio di giorni e successivamente lo spacchiamo, aiutandoci con un martello, per prendere la mandorla che si trova all’interno, ovviamente non va rotta.

Poi tagliamo un tovagliolo e la mettiamo dentro una vaschetta di plastica, inumidiamo il tutto ed appoggiamoci la nostra mandorla, adesso adagiamo un’altro tovagliolo inumidito sopra e mettiamo il tutto nel frigorifero dove conserviamo la frutta.

Controlliamo ogni 3/4 giorni i vari cambiamenti che stanno accadendo alla nostra mandorla, dopo solamente 7 giorni, possiamo vedere infatti che sono nati dei germogli, ecco arrivato il momento di mettere tutto in vaso.

Serve almeno con 20 cm di diametro e della terra buona dove faremmo un buchetto di circa 4 cm e mettiamo a 1,5 di profondità, mi raccomando mettiamola con le radici verso il terreno.

Pesca: in 30 giorni dal nocciolo alla pianta a costo zero
Pesca: in 30 giorni dal nocciolo alla pianta a costo zero (pixabay)

Ricopriamo il tutto ed annaffiamo in modo abbondante per una bella settimana, dopo circa 20 giorni possiamo vedere che la nostra piantina è cresciuta di ben 10 centimetri in altezza e dopo solamente un mese avrà un bel numero di fogli, anche folte.

Dopo solamente due mesi la nostra piantina, nata praticamente a costo zero sarà alta anche oltre un metro e basterà avere un po’ di pazienza per avere delle buonissime pesche, il tutto nato da uno scarto che stavamo per buttare.

Continuate a seguirci per avere sempre delle ottime idee che vi lasceranno senza parole e che vi permettono di risparmiare ma anche di essere super soddisfatti di quello che otteniamo direttamente dalla nostra fatica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here