Doriana muore a 29 anni: qualcuno è andato a rubare sulla sua tomba

0
46
Fonti ed evidenze: Fanpage, Today

Furto dalla tomba della 29enne Doriana Scittarelli, venuta a mancare tre mesi fa a soli 29 anni.

Doriana Scittarelli non trova pace neppure ora che non è più su questa terra. La giovane ricercatrice universitaria è scomparsa tre mesi fa a soli 29 anni. Qualcuno non si è fatto scrupoli ed è andato a rubare dalla sua tomba.

Nei giorni scorsi qualcuno ha rubato dalla tomba di Doriana Scittarelli, nel cimitero di Sant’Apollinare, in provincia di Frosinone. La giovane era una ricercatrice di Chimica. A denunciare il furto, sui social,  una delle migliori amiche di Doriana che, in un post, si è rivolta direttamente ai ladri: “Non sono solita condividere sui social polemiche e miei sfoghi personali, ma questa volta è diverso! Tre mesi fa ho perso una delle persone più importanti della mia vita. Ogni tanto io, gli amici e i familiari le portiamo oggetti di poco valore economico ma di immenso valore affettivo e oggi abbiamo saputo che qualcuno ha rubato dalla sua tomba una collana e un rosario. Mi chiedo come si fa? Perché essere così insensibili,  cattivi e vuoti? Mi fate pena.  Spero che questo messaggio arrivi a chi ha compiuto il furto e spero che chiunque abbia fatto ciò trovi il coraggio e il buon senso di riportare le cose che ha rubato dalla tomba di una ragazza di 29 anni”- l’appello dell’amica di Doriana Scittarelli.

Doriana è morta lo scorso 22 giugno a 29 anni a seguito di un tragico incidente a Mantova avvenuto mentre si stava recando all’Università di Mantova dove, dopo la laurea, aveva ottenuto un contratto come ricercatrice alla facoltà di Chimica. Dopo sei giorni dall’incidente in auto, la giovane è morta in ospedale: la famiglia ha dato il consenso per l’espianto degli organi per salvare altre vite. Purtroppo i furti nei cimiteri non sono un evento raro, anzi. Nel cimitero dove è stata sepolta Doriana, già altre volte i cittadini avevano lamentato di aver visto sparire oggetti portati sulle tombe dei loro cari. Anche oggetti di poco valore. A Palermo, invece, nel cimitero di Rotoli le tombe vengono addirittura prese d’assalto in cerca di cibo.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here