ISEE come scaricarlo dal sito dell’INPS

0
85

Vuoi scoprire dove si trova l’ISEE sul sito dell’INPS? Non preoccuparti, ecco come scaricarlo e cosa serve. Vediamo insieme tutti i dettagli sulla questione. 

In questo periodo, molti italiani, necessitano dell’attestazione del reddito famigliare, meglio conosciuta come ISEE. Si tratta dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, questo serve sopratutto per richiedere i vari Bonus in vigore e le misure di aiuto economico, come ad esempio il reddito di cittadinanza.

ISEE scaricarlo sito INPS
ISEE: ecco come scaricarlo dal sito dell’INPS

Per ottenere l’attestazione è necessario presentare all’INPS la DSU, ovvero la dichiarazione Sostitutiva Unica. Questa è possibile compilarla autonomamente oppure avvalendosi del supporto di consulenza del Centro di Assistenza Fiscale, ovvero il CAF.

In pochi però sanno che è possibile trovare l’attestazione dell’ISEE proprio sul sito dell’INPS. Per questo motivo oggi vi sveleremo come scaricarla e cosa serve per ottenerla. Siete curiosi di scoprire tutti i dettagli? Vediamoli insieme.

Ecco come scaricare l’ISEE sul sito dell’INPS

Come dicevamo per ottenere l’ISEE è necessario presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica, una volta inoltrata passeranno alcuni giorni per ottenere la documentazione. Infine, per acquisire l’ISEE è necessario presentarsi al CAF oppure scaricarlo direttamente dal sito dell’INPS.

Ma come funziona? La prima cosa da sapere è che l’ISEE si trova direttamente sul sito Internet dell’INPS. Grazie a questa funzione potrete scaricare il documento comodamente da casa vostra. Per acquisirlo è necessario essere in possesso di un’identità digitale, ovvero lo SPID.

Per scaricare l’ISEE dovete andare nella sezione relativa ai servizi online dell’INPS, nel dettaglio troverete la voce ISEE Pre-compilato. Ora dovrete fare l’autenticazione tramite lo SPID, ed ecco ora è possibile scaricare la vostra attestazione.

ISEE scaricarlo sito INPS
Ecco dove si trova l’ISEE sul sito dell’INPS e come scaricarlo

Ma attenzione, nel caso in cui non foste in possesso è possibile scaricarlo anche con altri due metodi. Ovvero, o con Carta Nazionale dei Servizi (CNS oppure con la Carta d’Identità Elettronica (CIE).

Infine, ricordiamo che la Dichiarazione Sostitutiva Unica scade sempre il 31 dicembre dello stesso anno. Questo vuol dire che anche l’ISEE rilasciato scadrà il 31 dicembre dello stesso anno.

Per questo motivo, a partire dal 1 gennaio del 2023 sarà necessario richiedere una nuova Dichiarazione Sostitutiva Unica. Ora non vi resta che correre a scaricare il vostro ISEE sul sito dell’INPS. Voi cosa ne pensate?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here