Pensione casalinghe con solo 5 anni di contributi? Tutto quello che c’è da sapere

0
68
Fonti ed evidenze: proiezionidiborsa.it

Per quanto riguarda le donne casalinghe, coloro che si dedicano alla vita domestica non avendo una professione altrove, non sono stati versati contributi obbligatori e quindi al compimento dei 67 anni potrebbe spettare solo l’assegno sociale.

Quello che va precisato è che si può ottenere la pensione casalinghe con 5 anni di contributi facendo versamenti volontari nell’apposito fondo. Entriamo nello specifico e cerchiamo di comprendere cosa succede e come funziona il tutto. Riguarda una categoria di persone che non sono impiegate o libere professioniste, ma svolgono la loro vita all’interno delle mura domestiche e che devono quindi essere tutelate ai fini pensionistici.

Pensione casalinghe con solo 5 anni di contributi_ Tutto quello che c'è da sapere
Pensione casalinghe con solo 5 anni di contributi. Tutto quello che c’è da sapere
(pixabay.com)

Stiamo parlando del Fondo istituito dall’INPS per chi svolge un lavoro domestico, ossia tra le mura di casa, che non risulta non retribuito e permette di avere una pensione versando solo i 5 anni di contributi. È possibile richiedere la pensione già a un’età non avanzatissima, ossia di 57 anni, ma l’ assegno deve essere di almeno 1,5 volte l’assegno sociale INPS ossia d’importo di 702 euro circa. Entriamo nel dettaglio e comprendiamo i calcoli che vanno fatti per beneficiare di una pensione casalinghe con soli i 5 anni di contributi versati.

In che modo avviene il calcolo

 

L’assegno per la pensione casalinghe si calcola sull’importo totale che è stato versato. Con un semplice esempio si comprende come avviene il calcolo: Se una casalinga versa per un periodo di anni pari a 5 anni il minimo di 310 euro l’anno, avrà alla fine un montante contributivo di una somma pari a 1.550 euro. La domanda sorge spontanea: Come si fa a garantirsi un pensionamento decoroso che permetta di vivere in tranquillità alle casalinghe, con soli i 5 anni di versamenti?

 

La risposta è molto pratica, per avere diritto a una pensione di almeno 500 euro al mese, serve un montante contributivo di almeno 125.000 euro. Questa somma permette di avere diritto a una pensione minima ad una età che si aggira sui 65 anni. Quello che si deve precisare è che è indifferente se questo totale si raggiunge in un periodo di 5 anni, oppure in un periodo di 10 o addirittura di 20, la cosa molto importante è il calcolo da effettuare. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here