Disinfettare senza candeggina? Ecco cosa usare

0
99

La candeggina è imbattibile nell’arte della pulizia, tuttavia parliamo di un agente chimico. Ecco come sostituirla con ingredienti naturali.

La pulizia della casa contempla una serie di trucchetti tramandati di generazione in generazione; al giorno d’oggi, esistono una serie i prodotti specifici che tuttavia sono realizzati con agenti chimici e sostanze fondamentalmente tossiche. La candeggina ad esempio – la regina dei disinfettanti – è sicuramente molto efficace, ma altrettanto pericolosa. Essa infatti può provocare irritazioni alla pelle, ma anche intossicazioni in caso di inalazione durante lo svolgimento delle faccende domestiche.

Candeggina, ecco come sostituirla (Società italiana di Farmacologia)
Candeggina, ecco come sostituirla (Società italiana di Farmacologia)

Questo discorso comprende tutti i prodotti acquistabili al supermercato oppure nei vari punti vendita, di conseguenza – benché l’igiene della casa sia fondamentale e da mantenere quotidianamente – occorre trovare delle soluzioni alternative che risultino meno tossiche. A questo proposito, esistono in particolare tre ingredienti di cui fare tesoro, da sempre utilizzati per la pulizia e l’igiene profonda di mobili, superfici e capi di abbigliamento. Approfondiamo insieme l’argomento.

Candeggina: come sostituirla con ingredienti naturali?

Se la candeggina mantiene la nomea di regina dei disinfettanti, il bicarbonato di sodio può essere considerato sicuramente  il suo re. Parliamo di un ingrediente facilmente reperibile e lontano da qualunque livello di tossicità, tanto che spesso viene addirittura inserito nei dolci per renderli più soffici. Inoltre, il bicarbonato consente anche di eliminare le macchie e assorbire tracce di unto, pertanto si rivela un ottimo alleato per lo svolgimento delle pulizie.

Bicarbonato di sodio (Il Giornale del Cibo)
Bicarbonato di sodio (Il Giornale del Cibo)

Oltre al bicarbonato, un secondo ingrediente infallibile risulta essere il succo di limone, perfetto anche per contrastare i cattivi odori causati dallo sporco. E’ sufficiente inserire il succo dell’agrume diluito con acqua in uno spruzzino ed applicarlo sulle superfici. Dopodiché, rimuovete l’eccesso con un panno umido.

Infine, last but not least, da sempre utilizzato dalle nonne per igienizzare i vestiti e i mobili della casa – non possiamo non parlare dell’aceto. Anche in questo caso, potete semplicemente diluirlo con un po’ d’acqua e utilizzarlo per pulire le zone critiche al posto della candeggina. Inoltre, se desiderate realizzare un disinfettante più intenso, potete unire i tre ingredienti ed utilizzare la loro azione in contemporanea.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here