Pensione alle casalinghe? Più facile con queste novità

0
16
Fonti ed evidenze: proiezionidiborsa.it
Cosa accade alle casalinghe con 5 anni di contributi. L’INPS fa luce su questo aspetto per le persone che svolgono lavori non retribuiti e derivanti da responsabilità familiari.

È possibile ottenere la pensione una volta raggiunti i requisiti richiesti dalla Legge, con un versamento di 25,82 euro per il riconoscimento di un mese di contributi. Per raggiungere i 5 anni di contributi, basterà versare circa 1.549,20 euro.

Pensione alle casalinghe_ Più facile con queste novità
Pensione alle casalinghe. Più facile con queste novità
(pixabay.com)

È possibile ottenere la pensione di vecchiaia con soli 5 anni di contributi e 57 anni d’età. Ma entriamo nel dettaglio per comprendere meglio quali sono i requisiti per potere usufruire di questa pensione.

Quali sono le novità

Tutti coloro che hanno una età compresa fra i 16 e i 65 anni d’età e che si occupano dell’ambiente domestico. Necessaria l’iscrizione all’INAIL. È possibile presentare la domanda d’iscrizione mediante il servizio online l’INPS con tutte le informazioni in merito. Il tutto è già disponibile sul sito web dell’Istituto da precisare che il servizio è disponibile anche per i Patronati.

Nel momento in cui il tutto si è concluso chi richiede avrà una comunicazione del risultato tramite la ricezione di una lettera oppure se non è stata accattata la domanda riceverà una raccomandata. Per quello che concerne il sistema dei pagamenti, è possibile il pagamento tramite PagoPA sul sito dell’INPS vi è proprio una sezione che è dedicata al Fondo. Il tutto è molto pratico dato che è possibile compilare e stampare gli avvisi di pagamento PagoPA inoltre si possono anche visualizzare e stampare le ricevute di pagamenti effettuati. Quindi tutto viene tracciato con estrema precisione.

È possibile ottenere la pensione di vecchiaia con soli 5 anni di contributi e 57 anni d’età
È possibile ottenere la pensione di vecchiaia con soli 5 anni di contributi e 57 anni d’età
(pixabay.com)

Fondamentale è precisare che l’INPS dichiara che il versamento è possibile effettuarlo tutto l’anno e poi con importo libero, ma attenzione l’importo non deve essere inferiore a 25,82 euro. Questo stabilisce che finalmente la pensione che deve essere destinata alle casalinghe adesso è possibile con 5 anni di contributi ed è molto semplice e veloce per tutti coloro che svolgono attività domestica gratuita e non retribuita. Ricordiamo infatti quello che abbiamo già ribadito all’inizio, ossia che tale attività dovrà svolgersi in maniera gratuita e senza vincolo di subordinazione. Sicuramente un passo importante per agevolare la categoria delle casalinghe.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here