Denti forti: i rimedi che non immagini

0
47
Fonti ed evidenze: Di Donna Writer

Vediamo insieme gli step fondamentali per avere denti forti e sani, bastano infatti poche semplici accortezze.

Fin da bambini i dentisti ci insegnano a prenderci cura dei nostri denti, questo comporta l’utilizzo dello spazzolino, del collutorio, del filo interdentale e così via. Tuttavia, talvolta queste accortezze non bastano a scongiurare la formazione della placca, come delle carie e dell’ingiallimento dei denti. Crescendo inoltre, si cominciano a prendere vizi decisamente poco salutari come fumo e dosi eccessive di caffè.

Denti: ecco come averli forti e sani (Pexels)
Denti: ecco come averli forti e sani (Pexels)

A questo proposito, nel prossimo paragrafo abbiamo deciso di elencare i 5 step fondamentali per la salute e il mantenimento dei nostri denti. Seguendo queste semplici accortezze infatti potremo sfoggiare un sorriso splendente e – al contempo – riusciremo ad evitare di andare continuamente dal dentista per la rimozione delle carie. Vediamo insieme tutti i dettagli.

Vuoi avere denti forti e sani? Ecco i 5 step fondamentali

  • Evita fumo ed eccessivo consumo di caffè: il fatto che il fumo sia dannoso ormai è risaputo, oltre ad infiammare le gengive infatti, ingiallisce i denti e ne rovina lo smalto. Tuttavia, anche il caffè è il principale responsabile della perdita del colore bianco. Per questo motivo, consigliamo il consumo di massimo tre tazzine al giorno. Ricordatevi inoltre di lavarvi i denti dopo averlo gustato.
  • Utilizza il bicarbonato: mettere un po’ di bicarbonato di sodio sullo spazzolino (massimo una volta a settimana) permette di eliminare la placca e i batteri presenti sui denti e all’interno della bocca. Inoltre, consente di sbiancare lo smalto che può risultare ingiallito nel corso del tempo.
Bicarbonato (Pexels)
Bicarbonato (Pexels)
  • Consuma tè verde: questa bevanda incredibilmente benefica contiene antiossidanti, i quali si rivelano utili non solo nella prevenzione contro le carie, ma contro lo sviluppo della placca.
  • Spazzola correttamente: evita di spazzolare troppo intensamente, occorre infatti seguire movimenti delicati dall’alto verso il basso, in modo da permettere alle setole di raggiungere le insenature. In questo modo, si consente un lavaggio più profondo e perfetto per evitare la proliferazione dei batteri.
  • Usa l’olio di cocco: è possibile utilizzare l’olio di cocco come collutorio, esso infatti vanta proprietà antibatteriche ed igienizzanti. Basterà applicarlo sui denti e sulle gengive dopo aver eseguito il lavaggio con il dentifricio (se volete anche sulla lingua e sul palato). Dopodiché sciacquate abbondantemente con l’acqua.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here