Bonus acqua potabile: Ecco come richiederlo

0
136

Vediamo insieme come funziona questo particolare bonus per quanto riguarda l’acqua e a chi è rivolto, ma soprattutto come richiederlo.

La nuova legge di Bilancio del 2022 ha reso possibile anche il bonus per l’acqua insieme ad altri già in essere.

Lo scopo principale è quello di incentivare l’utilizzo dell’acqua che abbiamo in casa per ridurre l’utilizzo delle bottiglie di plastica.

Bonus acqua potabile: Ecco come richiederlo
Bonus acqua potabile: Ecco come richiederlo

Ma per poterlo richiedere, ovviamente bisogna rispettare alcune caratteristiche e modalità per poterlo utilizzare.

Bonus acqua 2022: tutte le info necessarie

Possono fare richiesta di questo bonus sia gli esercenti di impresa che gli enti non commerciali, fino agli enti religiosi.

LEGGI ANCHE —> Vitamine: per capelli splendenti devi prendere queste!

Si coprono le spese per quanto riguarda l’acquisto e la sua installazione per i sistemi di filtraggio con una spesa massima di 1000 euro per i privati mentre 5000 euro per quanto riguarda gli enti commerciali.

Il periodo per richiedere questo bonus va dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2022, ma è stata prolungata fino al 31 dicembre 2022.

Ovviamente per poter utilizzare il bonus devono essere acquistati prodotti certificati e di conseguenza con emissione di fattura elettronica o documento fiscale con codice fiscale.

LEGGI ANCHE —> Macchina: come togliere il ghiaccio dal parabrezza velocemente

Il suo acquisto poi deve essere comunicato presso l’Agenzia delle entrate dal 1 al 28 febbraio dell’anno successivo alla spesa che abbiamo avuto.

La richiesta di questo bonus può essere accettata o meno in base a delle varie motivazioni che poi verranno sempre comunicate, e saranno indicate entro 5 giorni dalla presentazione della domanda stessa.

Cerchiamo poi di seguire tutto l’iter in modo corretto per essere sicuri di poter accedere a questo bonus.

Bonus acqua potabile: Ecco come richiederlo
Bonus acqua potabile: Ecco come richiederlo

Troviamo il modo anche di non fare acquisti che non siano tracciabili, o che non si possono identificare con la persona che chiede il credito d’imposta.

Questa possibilità di scelta per quanto riguarda la diminuzione di utilizzo della plastica è un’ottimo modo per investire in questo nuovo mondo, sia per famiglie che per le grandi società evitando di acquistare i boccioni.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here