Prato, va a trovare il fratello: dopo qualche ora vengono trovati entrambi morti in casa

0
32

Due anziani fratelli trovati morti in casa. La disgrazia è avvenuta in Toscana, a Prato. Accanto ai corpi c’era una pistola.

prato omicidio suicidio
Getty Immages/Marco Cantile

Ennesima tragedia familiare. Questa volta il teatro della disgrazia è Prato, in Toscana. Nella tarda serata di venerdì 4 giugno – riporta Leggo – sono stati trovati morti in un’abitazione di Montemurlo due fratelli: Giacomo e Maurizio Pusceddu. Di 60 anni il primo e di 54 anni il secondo. Secondo le prime ricostruzioni si sarebbe trattato di un omicidio-suicidio. Il 54 enne Maurizio – stando a quanto dedotto fino ad ora dai Carabinieri – si sarebbe recato a fare visita al fratello Giacomo. Quando quest’ultimo gli ha aperto la porta, Maurizio gli avrebbe sparato e poi, a sua volta, avrebbe sparato a se stesso uccidendosi.

I cadaveri dei due fratelli sono stati trovati accasciati tra la   porta d’ingresso e il pianerottolo dell’abitazione di Giacomo. Vicino ai due corpi i Carabinieri hanno trovato anche l’arma del delitto: una pistola Beretta che è risultata essere di proprietà del 54 enne Maurizio, l’omicida – suicida. Dall’arma sono stati sparati esattamente due colpi: uno per uccidere il fratello e uno per togliere la vita a se stesso. Maurizio – spiega La Stampa – era un senza fissa dimora mentre Giacomo viveva da solo in quell’appartamento nel quale è stato brutalmente ammazzato. Sul posto sono intervenuti, oltre ai Carabinieri, anche il medico legale Brunero Begliomini e il sostituto procuratore Lorenzo Boscagli.

Al momento gli inquirenti stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza e hanno sequestrato i cellulari delle due vittime per fare chiarezza sul gesto apparentemente folle di Maurizio, per capire se all’origine ci fossero questioni irrisolte tra i due fratelli. E, nel frattempo, si cerca disperatamente di fare chiarezza anche su un altro dramma che ha come protagonisti i membri della stessa famiglia: la misteriosa scomparsa della diciottenne Saman Abbas. Della giovane – nata in Pakistan ma cresciuta a Novellara, in provincia di Reggio Emilia – non si hanno più notizie dal 29 aprile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here