Top 10, Carlo Conti ammette: “In tv stiamo perdendo la leggerezza, ci è stata tolta dai social”

0
36

È ripartito “Top Dieci” e il conduttore Carlo Conti si è lasciato andare in alcune considerazioni sulla nuova edizione del programma e più in generale sul mondo della tv: ecco che cosa ha detto.

Carlo Conti tv
Carlo Conti

Dal 23 aprile è tornato in tv su Rai 1 “Top 10”, il game show giunto ormai alla sua seconda edizione e per l’occasione Carlo Conti è stato raggiunto da “Vanity Fair”. Nell’intervista il conduttore ha raccontato come sarà questa nuova edizione in partenza: tanti ospiti nuovi e la presenza di un pubblico (anche se ridotto). Conti ha parlato anche di Sanremo, svelando i suoi brani preferiti della scorsa edizione. Ecco le sue parole.

Top 10 torna in tv

È tornato “Top 10”, la sfida televisiva che dopo il primo lock down dell’anno scorso aveva allietato le serate degli italiani. Nonostante sia passato ormai un anno, però, Conti fa sapere che le disposizioni anti Covid adottate sono ancora più o meno le stesse, anche se con piccole modifiche: “Abbiamo potuto fare qualche piccola aggiunta. Per esempio abbiamo messo in piedi uno studio ad hoc, ci saranno 18 persone del pubblico che commenteranno le classifiche e potranno aiutare le due squadre e avremo ballerini e ballerine in carne ed ossa al posto dei dieci manichini che indosseranno i vari capi di abbigliamento“, ha dichiarato il conduttore, raggiunto su Zoom per un’intervista con Vanity Fair.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carlo Conti (@carloconti.tv)

Carlo Conti: “Oggi manca un po’ di libertà”

La ripartenza dello show è anche un punto di partenza per Conti per fare una riflessione sulla propria carriera televisiva, iniziata nell’85 in Rai con il programma “Discoring”, dopo i primi anni passati in radio. Il suo commento, pensando alla tv di quei tempi, è malinconico: “Oggi manca un po’ di libertà che c’è stata tolta dai social e dal politicamente corretto: stiamo perdendo, non solo in tv, la leggerezza e la possibilità di ironizzare su tante cose. Se guardiamo alcuni sketch comici di quel periodo rimaniamo allibiti, oggi tutti griderebbero allo scandalo“, spiega.
La tv di una volta invece, secondo il volto Rai, era più curata. “C’era più tempo e più soldi per preparare un programma e c’erano dei maestri che l’hanno inventata come Pippo BaudoMike BongiornoCorrado ed Enzo Tortora“, racconta.

Leggi anche -> Amici 2021: Carlo Conti “scappa” da Maria De Filippi? Cosa succede

Leggi anche -> Pio e Amedeo: Claudio Baglioni dichiara “Carriera finita”

Sicuramente due colleghi molto validi secondo Conti sono Amadeus e Fiorello: il conduttore infatti ha rivelato di avere particolarmente apprezzato l’ultima edizione del Festival di Sanremo. Ma quali sono stati i suoi brani preferiti? Il 60enne toscano lo ha rivelato: “Musica Leggerissima” e “Zitti e buoni” sono stati i brani che lo hanno conquistato, mentre ha apprezzato molto anche le performance di Orietta Berti e della giovane Madame.
Anche Conti stesso ha condotto il Festival, nel 2015, 2016, 2017 e non ha escluso un suo ipotetico ritorno in futuro alla conduzione: “Se capiterà ci penserò. Se ci sarà la proposta, dovrà coincidere con il momento giusto per me, dovrò avere l’idea giusta, oltre all’azienda che rema tutta insieme“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here