Covid-19 e influenza stagionale: cosa potrebbe accadere prendendoli insieme

0
19
Cosa potrebbe accadere contaendo il Covid-19 e l'influenza insieme? Lo spiegano gli esperti
Cosa potrebbe accadere contaendo il Covid-19 e l'influenza insieme? Lo spiegano gli esperti

Covid-19 e virus da influenza stagionale: cosa potrebbe accadere prendendo i due virus insieme, le ipotesi degli esperti vedono vari scenari

Cosa potrebbe accadere contaendo il Covid-19 e l'influenza insieme? Lo spiegano gli esperti
Cosa potrebbe accadere contaendo il Covid-19 e l’influenza insieme? Lo spiegano gli esperti

Lo sappiamo bene, ormai l’intera nostra vita è condizionata dalla presenza del Covid, che ormai da mesi attanaglia non solo il nostro Paese, ma il mondo. Sempre più casi e sempre più morti. Non si riesce a trovare una soluzione a questa situazione davvero preoccupante. Ma alcuni studiosi nel frattempo stanno osservando anche un altro fenomeno. Ci sarebbero infatti pazienti che avrebbero contratto il Coronavirus e in corso d’opera, anche il virus dell’influenza stagionale. Insomma una situazione abbastanza singolare e che ha alzato l’attenzione dei medici. Questi stanno cercando di capire cosa potrebbe accadere ad un essere umano vivendo questo tipo di condizione clinica.

LEGGI ANCHE: Vaccino anti-Covid, svolta pazzesca: arriva poco dopo l’annuncio di Pfizer

Covid-19 e influenza stagionale: cosa potrebbe accadere prendendoli insieme

In particolar modo a richiamare l’attenzione degli esperti è stato il caso di un operatore sanitario residente nella Baia di San Francisco, in California. L’uomo è risultato positivo al test del coronavirus e contemporaneamente, pare abbia contratto anche l’influenza stagionale. La stampa locale avrebbe fatto sapere che l’uomo sarebbe completamente guarito ma, sottolineano gli esperti, questo non indicherebbe un comportamento uguale per tutti i casi. Insomma un caso anomale, che potrebbe non essere isolato. Quindi dati alla mano, al momento è abbastanza difficile riuscire a capire se le due condizioni insieme possano aggravare o meno il quadro clinico di un paziente. In particolare, David Courtney, ricercatore in virologia molecolare presso la Queen’s University di Belfast in un articolo pubblicato su The Conversation, ha spiegato come ci siano pochi dati da poter studiare su questo fenomeno. Questo perché tendenzialmente la febbre è uno dei sintomi del Covid, motivo per cui, una volta contratto difficilmente si pensa di fare un test per capire se la febbre sia un sintomo, o un virus a parte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here