Che Tempo Che Fa sul Nove | Evento che ha cambiato la televisione

Che Tempo Che Fa sul Nove ha chiuso i battenti dopo la sua prima, trionfale stagione. Appuntamento ad ottobre. Intanto sono partite, immediate, le prime valutazioni.

Un anno quasi esatto. Era, infatti, il 14 maggio 2023 quando Fabio Fazio ha annunciato che avrebbe lasciato la Rai. Lo attendeva il Nove per una nuova avventura televisiva. Un anno, meno due giorni dopo, il 12 maggio 2024, il conduttore savonese ha chiuso i battenti di Che tempo Che Fa sulla rete del gruppo Discovery.

Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa
Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa – Foto Ansa – formatonews.it

Una stagione entusiasmante. L’addio dopo quarant’anni di Rai. La televisione pubblica, con tutto ciò che è in grado di assicurare in termini di ascolti e di una fidelizzazione che dura ormai da sette decenni. Sono stati due, invece, i decenni che hanno visto protagonista il varietà-talk show di Fabio Fazio sulle reti nazionali.

Un ventennio tutt’altro che tranquillo, con repentini cambi di rete che lo hanno visto ‘traslocare’ da Rai Tre a Rai due fino ad approdare alla rete ammiraglia, Rai Uno, salvo poi tornare lì da dove era partito, su Rai Tre. Amato, seguito, inseguito, criticato, Fabio Fazio ha comunque proseguito sulla sua strada.

Il conduttore ligure ha sempre potuto contare forte su uno zoccolo ‘durissimo’ di pubblico che non lo ha mai tradito in vent’anni. Passare, però, dalle reti Rai al Nove è un salto enorme, anche soltanto guardando il telecomando. Sotto il 3 c’è ancora il 6 e solo dopo il 9. Si scende giù, forse anche pericolosamente.

Quanti telespettatori di Che tempo Che Fa avrebbero traslocato, pari pari, dalla Rai al Nove? Alla domanda più spontanea è seguita la risposta più veemente: tutti. Dalla prima puntata all’ultima. Non è cambiato nulla, ‘il pubblico della tv pubblica’ ha seguito, anche sul canale privato, ‘il bravo presentatore’ di arboriana memoria attraversando, sempre compatto, le tre stagioni televisive: autunno, inverno e primavera.

Un prima ed un dopo Fabio Fazio

Da quel 13 maggio 2023 è cambiato qualcosa, anzi tanto. Dalla Rai sono andati via in diversi, chi a Mediaset, come Bianca Berlinguer, chi a La7 come Massimo Gramellini. Ma l’addio più clamoroso, ufficializzato soltanto poche settimane fa, ovvero quello di Amadeus, probabilmente non si sarebbe mai attuato se non fosse stato ‘anticipato’ dal grande salto di Fabio Fazio.

Papa Francesco a Che Tempo Che Fa
Papa Francesco a Che Tempo Che Fa – Foto Ansa – formatonews.it

Dal prossimo autunno saranno entrambi sul Nove e, con loro, colui che è stato il vero apripista sul canale Discovery: Maurizio Crozza. Una compagine che si sta rafforzando non poco sul mercato televisivo in vista di una prossima stagione che promette scintille ed ascolti ‘milionari’.

Discovery è il nuovo televisivo che avanza. A grandi falcate e con grandi protagonisti. Un laboratorio dove talenti diversi, ma talenti veri, quali Fabio Fazio, Amadeus e Maurizio Crozza possono, e potranno, sperimentare una televisione nuova o, semplicemente, diversa.

Quanto accaduto quel 13 maggio 2023 probabilmente non è stato valutato nella giusta maniera nella stanza dei bottoni di Viale Mazzini. Gli addii post-Fazio sono stati accettati, e quasi accompagnati, con un sorriso. L’addio di Amadeus ha rappresentato uno schiaffo le cui conseguenze sono già ben visibili sul volto della tv pubblica. Ed Amadeus non è andato ancora via…

Impostazioni privacy