Il Commissario Montalbano | Questa volta è davvero finita

Il Commissario Montalbano, uno straordinario successo televisivo che però potrebbe essere arrivato davvero ai titoli di coda. Oppure no?

Il Commissario Montalbano. È il 6 maggio 1999. Tutto ha avuto inizio una sera di primavera. Rai Due ha proposto, in prima serata, il primo episodio de Il Commissario Montalbano. Una sera come tante è diventata “la sera” poiché ha preso il via una produzione che è entrata, di diritto, nella storia della Rai e della televisione italiana.

Il Commissario Montalbano, il cast
Il Commissario Montalbano e un successo senza tempo – Foto Ansa – Formatonews.it

37 episodi sviluppati nell’arco di 15 stagioni e un successo senza fine che dura ormai da quasi 25 anni. E la fatidica, ed inevitabile domanda: come si spiega questo successo che non conosce l’usura del tempo e il sorgere di nuove mode televisive? La ricetta del successo de Il Commissario Montalbano è composta da pochissimi ingredienti, ma di qualità eccelsa: StorieAmbientazioniInterpreti. E allora basta stendere una delle appassionanti storie nate dalla penna del genio di Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, Andrea Camilleri e farcirle di omicidi, di faide mafiose e malaffare.

Posizionatele accuratamente nelle meravigliose ambientazioni della Sicilia Barocca. Scicli, Ragusa, Modica ed Ispica. Eccoli i luoghi incantati che scorrono dinanzi ai vostri occhi ed è lì che ritroverete tutta la magia di Vigata. Poco più in là ecco spuntare Punta Secca e Donnalucata ed è lì che riconoscerete la località Marinella, dove sorge l’ormai celeberrimo villino del commissario, meta di interminabili pellegrinaggi, di fronte a quel mare, quasi mai calmo. Uno specchio d’acqua che in ogni occasione sembra quasi riflettere lo stato d‘animo del protagonista. Decorare il tutto con i volti di coloro che hanno dato vita ai personaggi di Camilleri.

E poi servire il tutto davanti alla tv…

Il Commissario Montalbano. Questa volta è davvero finita

Episodio dopo episodio, replica dopo replica non c’è competitor televisivo in grado di reggere il confronto. L’estate 2023 è stata segnata anche dal successo de Il giovane Montalbano. Gli ingredienti sono esattamente gli stessi, cambiano soltanto le decorazioni.

La squadra de Il Commissario Montalbano, è soltanto un arrivederci?
Il Commissario Montalbano, ci rivediamo presto – Foto Ansa – Formatonews.it

Ma cosa ne sarà de Il commissario Montalbano? L’episodio trasmesso l’8 marzo del 2021, dal titolo Il metodo Catalanotti potrebbe essere stato davvero l’ultimo della fortunatissima saga del Commissariato di Vigata. Le parole poi di Peppino Mazzotta, l’attore che interpreta il ruolo di Giuseppe Fazio, in un’intervista rilasciata al settimanale Gente, sembrano mettere una pietra tombale sulla serie: “Il Montalbano televisivo è concluso”.

Angelo Russo, che invece ha dato il volto ad Agatino Catarella, ha invece confermato che Palomar, co-produttrice con la Rai, girerà gli ultimi due episodi, Il cuoco dell’Alcyon e poi Riccardino che porranno fine, definitivamente, alle storie ideate da Andrea Camilleri. La speranza è che tra i due volti protagonisti della serie sia Angelo Russo ad aver ragione. Sarebbe, eventualmente, l’occasione per i telespettatori di gustare gli ultimi due arancini di Montalbano. Un’autentica prelibatezza, per il palato ma non soltanto.

Impostazioni privacy