Condizionatore, il trucco per evitare la stangata in bolletta: a che ora accenderlo per risparmiare

Il trucco geniale per risparmiare in bolletta: a che ora accendere il condizionatore per evitare la stangata a fine mese, eccolo svelato!

Con l’aumento dei costi in bolletta abbiamo tutti dovuto dare un taglio ai consumi in casa, o comunque in qualche modo abbiamo dovuto mettere in pratica misure cautelari al fine di risparmiare qualche soldo in più e non arrivare con l’acqua alla gola a fine mese.

condizionatore come risparmiare
Attento a come utilizzi il condizionatore: a che ora accenderlo per risparmiare (formatonews.it)

Tuttavia, se in inverno il freddo si fa sentire e cerchiamo riparo entro le mura domestiche attraverso l’utilizzo dei riscaldamenti, in piena estate a venire in nostro soccorso contro l’afoso caldo è il nostro buon e caro condizionatore. Nostro alleato, ideale per proteggerci dalle alte temperature nel bel mezzo della stagione estiva, del condizionatore di certo non possiamo fare a meno.

[ADISNERTER AMP]

Tuttavia, dovremmo tutti ricordare che si tratta di un elettrodomestico, ed in quanto tale, dobbiamo ricordare che va utilizzato con parsimonia. Vi farà piacere conoscere qualche utile trucchetto per cercare di risparmiare e godere allo stesso tempo delle fresche temperature che solo questo portentoso elettrodomestico è in grado di regalarci.

Ad esempio, sapete a che ora bisogna accendere il condizionatore per evitare la stangata in bolletta? Dovreste assolutamente saperlo!

Risparmiare in bolletta: a che ora accendere il condizionatore per pagare di meno, il trucco che non conoscevi

L’utilizzo degli elettrodomestici in ambito domestico è quello che può ahimè determinare un aumento dei costi in bolletta se a questi non prestiamo un occhio di riguardo. Considerando che molte compagnie, trasportatrici di energia elettrica, rientrano nel cosiddetto mercato libero, il prezzo dell’energia si dice variabile e questo può comportare un aumento dei costi in bolletta davvero esoso. A questo proposito, il nostro consiglio è quello di scegliere una compagnia energetica che offra un costo al kWh che sia piuttosto accessibile.

Urge allora attuare un piano di risparmio che ci permetta di rientrare nei costi e gestire le spese. In piena estate siamo soliti utilizzare il condizionatore. Tuttavia, un continuo accendi/spegni richiede un dispendio energetico maggiore che si tramuta pertanto in un aumento dei costi sui consumi. A che ora accendere quindi il condizionatore?

a che ora accendere il condizionatore
Quando accendere il condizionatore per risparmiare: il trucco geniale (formatonews.it)

Accendere il condizionatore nelle ore più calde, richiede un dispendio energetico maggiore. Per evitare che ciò accada, il nostro consiglio è quello di accenderlo nelle prime ore della giornata quando la temperatura è ancora fresca e mantenerlo acceso fin quando le temperature esterne non saranno nuovamente più fresche, ovvero verso sera. Intorno alle 19:00 per intenderci.

Accendere il condizionatore in modalità deumidificatore diminuirà il consumo energetico, si richiederà di conseguenza meno energia per rinfrescare gli ambienti domestici. Per evitare inoltre enormi differenze di temperatura, sarebbe preferibile che la temperatura esterna e quella interna differiscano di circa 5-6° gradi.

Quanto costa tenere acceso il condizionatore per 10 ore

Tenere acceso il condizionatore dalle 9:00 del mattino alle 19:00 di sera, richiede ben 10 ore di attività da parte dell’elettrodomestico. Ma questo cosa significa in termini economici? Quanto ci costa? Facciamo un breve calcolo.

Considerando che il prezzo medio dell’energia è pari a circa 0,361euro/kWh, se dovessimo tenere acceso il condizionatore per 10 ore, il prezzo dell’energia dedicata ai consumi energetici impiegati dal condizionatore sarebbe pari a 3,61 euro al giorno.

Impostazioni privacy