La puzza della pattumiera ti fa venire la nausea? Se fai così non la sentirai mai più

Pattumiera: una bomba di batteri, ma anche una fonte di odori sgradevoli. Risolvi per sempre con questo metodo geniale.

La pattumiera è indispensabile in casa perché nella vita quotidiana è naturale produrre un bel po’ di spazzatura. Accogliendo tanti residui di cibo e immondizia di vario genere può, ovviamente, emanare un cattivo odore, ma quel che è peggio è che può essere anche un luogo di proliferazione di germi e batteri. Puoi risolvere il problema in modo semplicissimo usando questo metodo geniale.

puzza pattumiera rimedio
Puzza della pattumiera, addio per sempre (Formatonews.it)

Avvertire in casa questa puzza non è certo gradevole. Pulire regolarmente la pattumiera è importante sia per migliorare il comfort e la piacevolezza delle ore trascorse in cucina che per evitare di rendere la vita facile ai germi. Ciò, però, a volte non basta per far sparire definitivamente il cattivo odore. Ecco allora cosa possiamo fare.

Vediamo tutti i passaggi per dire addio alla puzza nella pattumiera

In questo articolo vedremo come riuscirci nel migliore dei modi utilizzando una procedura studiata apposta per essere rapida ed efficace. Per prima cosa bisogna rimuovere il sacchetto. Quando lo togliamo c’è sempre la possibilità che lasci dei residui di sporco. Il fondo andrà pulito con carta assorbente in modo tale da non tralasciare nessun residuo o avanzo di cibo.

Pattumiera puzza metodo risolvere
Metodo facile per avere pulizia accurata e dire addio alla puzza della pattumiera (Formatonews.it)

A questo punto dobbiamo igienizzare con acqua e acido citrico nebulizzati. Questo prodotto è perfetto anche per pulire superfici come il box doccia o elettrodomestici come il frigorifero. Andiamo quindi a versare 4 o 5 gocce di oli essenziali su un po’ di ovatta e passarla sulle superfici interne della pattumiera. Queste sostanze rilasceranno un profumo intenso e fresco che possiamo scegliere in base ai nostri gusti.

Una volta terminata questa operazione, l’ovatta non andrà gettata via ma lasciata all’interno perché continui a liberare il suo odore, adagiamola quindi sul fondo della pattumiera. In alternativa possiamo anche usare qualche buccia di limone. Giunti a questo punto basterà rimettere il sacchetto e il gioco è fatto.

Infine, un’idea utile può essere quella di depositare nel sacchetto dei fondi di caffè preventivamente lasciati ad asciugare. Durante l’estate è consigliabile ripetere questa operazione con maggiore frequenza. Le temperature calde, infatti, velocizzano la decomposizione dei cibi e i cattivi odori possono diventare più penetranti. Questo metodo di pulizia è particolarmente consigliato anche per i genitori che devono smaltire i pannolini dei loro bebè.

Impostazioni privacy