Camminare fa bene al cuore? Ecco lo studio

0
20

Sicuramente camminare in modo frequente fa molto bene alla nostra salute, sia fisica che mentale. Un qualcosa che dovremmo sempre fare.

Secondo uno studio che è stato condotto sono sufficienti dai 6.000 a 9.000 passi al giorno, quindi circa 6 km, per escludere almeno dal 40 al 50% d’incorrere a infarto o ictus. Questo fa comprendere quanto sia importante camminare e quanti vantaggi preziosi possa avere per la nostra salute.

Camminare fa bene al cuore_ Ecco lo studio2023-01-13
Camminare fa bene al cuore. Ecco lo studio – Formatonews

Questo studio è stato pubblicato sulla rivista Circulation, ha messo proprio in risalto che quanti più passi si facevano tanto più le persone di età pari o superiore a 60 anni potevano avere un rischio minore d’incorrere in serie malattie cardiovascolari. Dobbiamo però fare un inciso importante e che va detto, ossia che i ricercatori non hanno trovato nessun legame tra i passi giornalieri e il rischio di problemi cardiaci.

Cosa ha stabilito la ricerca

La ricerca si è basata proprio sull’analisi di otto studi, che hanno coinvolto una grande platea di 20.152 persone. La loro età era pari o superiore a 18 anni. La loro condizione di salute è stata monitorata per periodo di tempo di oltre sei anni. Quella che la ricerca ha cercato di mettere in risalto è proprio una importante connessione tra passi e malattie cardiache. Non dobbiamo dimenticare che queste malattie sono legate all’invecchiamento del nostro corpo e dei nostri organi. Non dobbiamo nemmeno dimenticare quelli che possono essere gli importanti fattori di fattori di rischio, come possono essere malattie importanti da non trascurare ossia parliamo del diabete, obesità e ipertensione. Quello che è emerso dall’attenta ricerca e dai dati elaborati è che gli adulti che hanno compiuto regolarmente ogni giorno tra i 6000 e i 9000 passi avevano un minor rischio di sviluppare problematiche importanti di salute che potevano risultare davvero invasive. Quello che è emerso è anche questo aspetto che va considerato ossia che non è stato riscontrato un beneficio aggiuntivo derivante proprio dalla camminata a una intensità che poteva essere considerata alta o comunque di livello veloce.

Numero di passi e malattie cardiovascolari 2023-01-13
Numero di passi e malattie cardiovascolari – Formatonews

C’è da dire che è stato elaborato un altro studio che ha messo in risalto un collegamento tra i passi compiuti dagli anziani e un conseguente minor rischio di morte per una qualsiasi causa, associata a una malattia oppure a un evento improvviso. Non va dimenticato un dato importante ossia che qualche anno fa  lAmerican Heart Association ha lanciato una raccomandazione molto importante. Questa raccomandazione consisteva nel focalizzarsi durante la camminata su almeno 10.000 passi al giorno o comunque camminare per almeno una distanza di 8 km ogni giorno. Questo procedimento  sicuramente avrebbe portato dei vantaggi molto rilevanti per la salute. La ricerca ha fatto in modo di trovare un legame importante e che non va trascurati tra il numero di passi e le malattie cardiovascolari che si sviluppano sia a causa dell’età ma anche a causa di alcune patologie importanti. Cioè i ricercatori hanno evidenziato un qualcosa di molto significativo, ossia che gli anziani che camminavano da 6.000 a 9.000 passi ogni giorno avevano sicuramente un rischio inferiore di sviluppare le malattie cardiache

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here