Cartelle cancellate ma non solo. Leggi bene

0
43

Una buona notizia riguarda milioni di contribuenti. Questi infatti godranno di una grande agevolazione. Scopriamo in cosa consiste.

Questa agevolazione riguarda i debiti e le tanto temute cartelle esattoriali. Il nuovo Governo Meloni ha fatto un passo significativo nei confronti dei contribuenti, ossia ha preso la decisione della cancellazione delle cartelle esattoriali e soprattutto della nuova rottamazione. Cosa accadrà nello specifico? Innanzitutto l’argomento riguarda tutte quelle cartelle che comprendono il periodo che va dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022. Ma non è solo questo, infatti vi saranno anche degli aiuti che riguardano delle situazioni che ancora non sono diventate una cartella esattoriale da dover saldare per fortuna, e questa è una buona notizia per i contribuenti che magari risentono di una certa preoccupazione in merito.

Cartelle esattoriali 2022-12-14
Cartelle esattoriali
(pixabay.com)

Sicuramente questo nuovo Governo Meloni cerca di sostenere molto le classi deboli e che hanno bisogno di un vero supporto per poter affrontare un periodo intriso di spese e aumenti vari. Un periodo difficilissimo per tutti e in ogni settore, ma soprattutto un periodo molto difficile per tutti coloro che non riescono ad arrivare alla fine del mese. Circa le cartelle esattoriali il discorso è quello della maggioranza di Centrodestra.

Nello specifico cosa succederà

Innanzitutto ci si occupa anche dei grandi evasori. Comunque saranno milioni i contribuenti italiani che potranno godere di queste agevolazioni di cui si parla molto in questo periodo. Circa IRPEF, IRAP e IVA, una novità a tal proposito arriva dalla riapertura di un vecchio provvedimento che va notevolmente incontro ai contribuenti. Questo infatti agevolava i contribuenti che avevano commesso degli errori e che quindi erano a rischio. Questo provvedimento permetterà di risolvere questo aspetto ed è un dato significativo per i contribuenti.Quello che bisogna puntualizzare è che la sanatoria si estende anche a quelle situazioni che vengono definite particolari, ossia delle situazioni che manifestano una certa irregolarità.

 

Quindi non si tratta solo di una vera e propria cancellazione delle cartelle, con questa sanatoria si cerca infatti di guardare anche a degli aspetti supplementari, come molti dei problemi che sono tipici dei contribuenti e che devono essere presi in esame. Si parla anche di un versamento ogni tanto di un assegno del valore di 200 euro per ogni anno d’imposta che presenta una certa irregolarità. Il periodo in questione di cui si parla riguarda un intervallo di tempo che va fino alla data del 31 ottobre 2022, questo per quanto riguarda quello che potranno sfruttare tutti i contribuenti. A proposito di un altro argomento a cui prestare attenzione, ossia quello che riguarda il versamento dell’assegno da eseguire, questo versamento è ammesso in due soluzioni che prevedono due rate. Le rate in questione di cui si parla devono essere versare entro un determinato periodo, ossia la data del 31 marzo dell’anno 2023 e dell’anno 2024. Questo perché in questo modo tutti i contribuenti che hanno commesso degli errori, i quali sono emersi da alcuni controlli formali che sono stati effettuati proprio da parte del Fisco, a questo punto potranno azzerare tutti i suddetti errori commessi e quindi avere una certa tranquillità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here