Pagamenti elettronici: arriva la novità dal Governo

0
50

Cosa prevede nel dettaglio la nuova manovra. Il governo Meloni va verso l’eliminazione dell’obbligo dell’utilizzo del Pos per i commercianti. Riguarda gli scontrini al di sotto della cifra dei 30 euro

La decisione del Governo Meloni prevede nuove esenzioni a tal proposito. Il tutto per cercare di facilitare un qualcosa d’importante per il nuovo Governo ossia facilitare l’utilizzo del contante in Italia. Questo è quanto emerge in questi giorni e che risulta essere un passo a favore dei commercianti.

Pagamenti elettronici_ arriva la novità dal Governo (pixabay.com)
Pagamenti elettronici, arriva la novità dal Governo (pixabay.com)

Infatti per le cifre che sono al di sotto dei 30 euro, i commercianti non saranno più costretti ad accettare i pagamenti elettronici. Sia per quanto riguarda il pagamento che avviene con il Bancomat che con le carte di credito. Questo almeno quello che emerge dalla bozza della nuova Legge di Bilancio, che come sappiamo è stata approvata recentemente dal Consiglio dei Ministri.

Cosa succederà

La scadenza è il prossimo giugno, quando il Ministero delle Imprese e del Made in Italy dovrà garantire la proporzionalità della sanzione, assicurando l’economicità delle transazioni. Al momento si assiste a una sospensione per quanto riguarda “i procedimenti e i termini per l’adozione delle sanzioni”. Come sappiamo, con il precedente  Governo Draghi si prevedeva per i commercianti, che rifiutavano i pagamenti elettronici, una sanzione amministrativa della cifra di 30 euro. Inoltre vi era un aumento del 4% del valore della transazione rigettata.

 

 

Cosa accadrà con il nuovo anno che verrà? Il 2023 porterà sicuramente delle novità interessanti in merito all’argomento. Dal 1° gennaio 2023 la soglia relativa all’uso del contante aumenta in modo significativo. Si passa dalla cifra dei 1.000 a 2.000 per poi arrivare a 5.000 euro. Ovviamente questo suscita dei dubbi in coloro che pensano che questo aumento del contante possa aumentare gli evasori fiscali. Assistiamo a un vero e proprio smantellamento dell’obbligo dei pagamenti elettronici al di sotto dei 30 euro. Dopo l’esenzione che riguardava la categoria dei tabaccai, per quanto riguarda i pagamenti elettronici, assistiamo a una vera e propria eliminazione dell’obbligo dell’utilizzo del Pos per  la categoria dei commercianti. Riguarda gli scontrini che hanno una cifra al di sotto dei 30 euro. Una manovra importante a cui sta lavorando il Governo Meloni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here