Pancia: cosa mangiare per perdere peso in questa zona

0
66

Soffri di gonfiore addominale oppure di accumulo di massa grassa localizzata? Ecco come fare per perdere peso in modo sano e corretto.

Ogni essere umano possiede una determinata costituzione fisica, il che comporta anche un accumulo di grasso in diverse zone del corpo: alcuni tendono ad ingrossare sui fianchi, altri sull’addome, altri ancora sviluppano le cosiddette maniglie dell’amore. Prima di tutto, occorre sottolineare un aspetto fondamentale: il dimagrimento localizzato non esiste e non è attuabile; pertanto – nel momento in cui decidiamo di seguire una dieta – sarà tutto il corpo a risentirne.

Eliminare il gonfiore addominale e la massa grassa sulla pancia: ecco come fare (Pexels)
Eliminare il gonfiore addominale e la massa grassa sulla pancia: ecco come fare (Pexels)

Tuttavia, se facciamo particolare riferimento alla zona addominale, in questo caso il gonfiore potrebbe derivare da stress, così come da una cattiva alimentazione e dal consumo di bevande gasate. E’ possibile ottenere nuovamente la nostra amata pancia piatta, seguendo semplicemente qualche accortezza. Approfondiamo insieme l’argomento nel prossimo paragrafo.

Pancia piatta, ecco come eliminare il gonfiore addominale

Il segreto per sfoggiare un’invidiabile pancia piatta è uno solo: mangiare bene e bere tanto. Potete svolgere tutti gli addominali che volete, potete correre ore e ore sotto pioggia, vento ed intemperie, ma se quando tornate a casa consumate zuccheri, grassi e junk food – ogni sforzo risulterà inutile. Al contrario, correggendo l’alimentazione è possibile acquisire tonicità e linea, senza distruggersi in palestra oppure al parco.

Pancia piatta, primo step: la dieta (Pexels)
Pancia piatta, primo step: la dieta (Pexels)

In particolare, gli alleati della pancia piatta sono i formaggi magri, le carni bianche e ovviamente la frutta e la verdura. Anche in questo caso tuttavia, andrebbe eseguita un’ulteriore selezione (da evitare ad esempio legumi, broccoli e pomodori che alimentano il reflusso gastroesofageo). Largo spazio all’insalata, così come alle verdure a foglia larga, ma anche mais, piselli e patate – da contare come carboidrato.

Infine, occorre sottolineare l’importanza dell’assunzione di liquidi: solo l’acqua consente una profonda idratazione e l’eliminazione della ritenzione idrica (così come del gonfiore). Dimenticate quindi le bevande gasate e zuccherate, ma anche le tisane drenanti che propongono sulle piattaforme social. Abbinare ad una dieta sana ed equilibrata un po’ di allenamento, rappresenterà il connubio perfetto per ottenere la forma fisica tanto desiderata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here