Stipendio e pignoramento: tutto quello che ti occorre sapere

0
59

Chi sta subendo un pignoramento rischia di non vedere lo stipendio? Attenzione, scopriamo tutti i dettagli sull’argomento e come funziona in questi casi. 

Quando si hanno dei debiti da estinguere, si ha possibilità di trovare un creditore con un accordo bonario. Spesso però, quando questo accordo fallisce, il creditore può intervenire con un atto giudiziario. Generalmente fa leva sul pignoramento dei beni posseduti dal debitore. Ma cosa accade al nostro stipendio in questi casi?

Pignoramento stipendio
Ecco cosa accade al tuo stipendio se subisci un pignoramento

Sappiamo tutti che chi ha dei flussi di reddito, questi rischiano di essere oggetto di un pignoramento. Tra questi, oltre le proprietà, troviamo anche il proprio stipendio. Ma questo è sempre pignorabile? In realtà ci sono dei casi in cui può avvenire un l’ingiunzione e altri in cui no.

Scopriamo quindi cosa accade al nostro stipendio quando si è sotto pignoramento.

Si può pignorare lo stipendio? Ecco la verità

Chi subisce un pignoramento sa benissimo che dovrà affrontare diverse difficoltà. Purtroppo, in alcuni casi anche il proprio stipendio può essere pignorato direttamente in busta paga.

Si tratta di procedura forzata da parte del creditore, ma attenzione, quando si parla di pignoramento dello stipendio bisogna sapere che ci sono dei limiti e delle soglie di pignorabilità che sono imposte dalla Legge.

Lo stipendio, infatti, può essere mensilmente pignorato mensilmente solo fino a un massimo, che è pari a un quinto dell’importo netto che è percepito in busta paga. Ma attenzione, in alcuni casi il debitore potrebbe anche opporsi a tale procedura, a permetterlo e proprio la Legge.

Pignoramento stipendio
Pignoramento: ecco cosa succede al tuo stipendio

Il tutto deve avvenire tramite un legale, che chiederà il diritto di opporsi tramite un ricorso. Inoltre, bisogna precisare che esiste una netta differenza tra il pignoramento dello stipendio e quello della pensione. Infatti, l’assegno INPS tiene sempre conto del cosiddetto minimo vitale, questo non è pignorabile da parte del creditore.

Al contrario, per quanto riguarda lo stipendio il limite massimo è al netto di un quinto della busta paga. Spesso però, per alcuni lavoratori la parte restante non basta per sopravvivere. Voi cosa ne pensate?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here