Mosche addio in modo naturale: le soluzioni che funzionano

0
17

Le mosche possono trasformarsi in un vero disagio quotidiano: ecco come evitare un’eventuale invasione domestica.

Le temperature miti, il dolce calore del sole e la delicatezza della brezza autunnale sicuramente rappresentano delle tentazioni particolarmente potenti, talmente dolci da spingerci ad aprire le finestre della nostra casa. Il piacere di godersi il pranzo o la colazione nel corso della mezza stagione rappresenta sicuramente uno sfizio che non ha eguali, tuttavia – soprattutto di fronte al calo dell’umidità – questo comporta un effetto collaterale particolarmente fastidioso: l’arrivo di mosche e zanzare.

Mosche, ecco come evitare un'invasione domestica (Pexels)
Mosche, ecco come evitare un’invasione domestica (Pexels)

Tali specie di insetti vengono attirati dall’odore del cibo e di conseguenza si insinuano nelle abitazioni, sperando di poter condividere con voi il pasto. Ed ecco che il piacere di mangiare all’aria aperta, si trasforma ben presto in un incubo. Per evitare che ciò avvenga, occorre seguire qualche semplice accortezza, in modo da evitare una vera e propria invasione di mosche e zanzare in cucina e nel salone da pranzo. Scopriamo insieme i trucchetti utili.

Invasione di mosche, come contrastare tale disagio

Prima di tutto, il primo passo per evitare l’arrivo delle mosche consiste ovviamente nell’eliminazione della spazzatura. Evitate pertanto di lasciare sporcizia e cibo avanzato in luoghi esposti, sul balcone oppure nel giardino, in quanto questo comportamento porterà inevitabilmente ad attirare le mosche ed insetti di ogni tipo. Una volta chiarito questo punto, specifichiamo dei trucchetti anti-mosche.

Mosche, è possibile contrastare l'invasione? (Pexels)
Mosche, è possibile contrastare l’invasione? (Pexels)

In primo luogo, due alleati perfetti per il conseguimento del nostro obiettivo sono sicuramente menta e basilico. Queste due piante aromatiche non sono particolarmente amate dalle mosche, pertanto è sufficiente posizionarne una piantina o rametto in prossimità di porte e finestre. Se questo trucchetto non dovesse bastare, è possibile acquistare al supermercato la carta moschicida: quest’ultima attira le mosche che poi rimangono incollate sulla struttura.

Infine, esiste la possibilità di costruire una trappola fai da te: prendete un bicchiere, inserite al suo interno dei pezzetti di frutta; a questo punto prendete della carta da forno e create un cono da inserire all’interno del bicchiere. In questo modo, le mosche entreranno nella trappola attirate dal cibo, ma non riusciranno più ad uscire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here