Dimagrire: hai il metabolismo lento? Ecco cosa evitare

0
26

Dimagrire, lo vuoi fare ma hai il metabolismo lento? Ecco cosa evitare in questa situazione: le informazioni a riguardo.

Dimagrire è l’obiettivo di tante persone, che vorrebbero rimettersi in forma sia per una questione estetica sia soprattutto per raggiungere il peso forma e ridurre dunque i problemi di salute.

Dimagrire metabolismo lento
Vuoi dimagrire ma hai il metabolismo lento? Ecco le indicazioni a riguardo (foto: Pixabay).

Ma come fare se si ha intenzione di perdere peso, ma il metabolismo è lento? Ecco cosa significa, come si lavora in questo caso sul metabolismo e gli alimenti che possono aiutare.

Dimagrire, lo vuoi fare ma hai il metabolismo lento? Ecco i dettagli su questa situazione

In merito alla questione è intervenuta Elisabetta Macorsini, biologa nutrizionista presso l’ambulatorio Humanitas Mater Domini Castellanza, sul sito proprio di Humanitas; per prima cosa, ha sottolineato come il metabolismo lento (velocità con cui il corpo brucia le calorie) è più probabile nelle donne sopra i 40 anni.

Nello specifico, un metabolismo lento brucia meno calorie, dunque possono essere immagazzinate come grasso rendendo più arduo il compito di perdere peso; al contrario, un metabolismo  brucia le calorie più rapidamente, permettendo dunque di avere più facilità nel non ingrassare.

In ogni caso, ci sono alcuni cibi che possono accelerare il metabolismo, nonostante debbano essere consumati con la giusta moderazione e sotto consiglio di un dietologo; cibi piccanti, il pesce, il tè verde, i latticini e il pompelmo possono comunque aiutare in questa circostanza.

Dimagrire metabolismo lento
Alcun alimenti possono aiutare ad accelerare il metabolismo, come ad esempio il tè verde,  ma non solo: eccoli (foto: Pixabay).

I cibi piccanti aumentano la frequenza cardiaca, mentre il tè aiuta grazie a proprietà antiossidanti; in aggiunta, i latticini e il pesce (con l’Omega 3) stimolano il metabolismo e il pompelmo con la naringina e la naringenina riducono colesterolo e trigliceridi.

Ovviamente, come in ogni altra situazione, è bene consultare un dietologo professionista, che saprà costruire una dieta adatta alle vostre esigenze; è bene infatti consumare cibi che possano mantenere l’equilibrio del nostro organismo e regolare la dieta proprio a seconda delle nostre esigenze o di patologie o altre situazioni particolari.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here