Moneta da 2 euro: questo è un investimento per il futuro

0
448

Scopriamo insieme come una moneta da 2 euro può essere un’ottimo investimento per il futuro; Quello che leggerai ti lascerà senza parole.

Una moneta da 2 euro può valere una fortuna? ebbene si…Come sappiamo, sono miliardi le monete da un euro e 2 euro circolano nel nostro paese, ma sappiamo anche che, oltre a quelle normali che vediamo praticamente decine di volte al giorno, ce ne sono anche alcune commemorative. Monete che ricordano momenti particolari, o che richiamano particolari anniversari che meritano in qualche modo di essere ricordati.

Moneta da 2 euro: questo è un investimento per il futuro
Moneta da 2 euro: questo è un investimento per il futuro

Ci sono poi anche alcuni pezzi che vengono commercializzati in Fior di Conio oppure proof ed hanno un valore ancora maggiore rispetto alle altre, il Vaticano, nel corso del tempo ne ha emesse molte che con il passare degli anni hanno acquistato un enorme valore.

Moneta da 2 euro: questo è un investimento per il futuro

Nei prossimi giorni, infatti, verranno emesse ben due monete, sempre dal Vaticano dal grande valore e che sono destinate, molto probabilmente, a diventare preziose con il passare del tempo.

La prima moneta da 2 euro, del quale vogliamo parlare è quella dedicata a Giovanni Battista Montini, eletto Papa nel 1963 con il nome di Paolo VI, quest’anno infatti è il 125 anno dalla sua nascita e fu proclamato santo proprio da Papa Francesco nel 2018.

Su una faccia troviamo il pontefice che sorride con le braccia allargate ed in piedi, ha anche la veste talare con la fusciacca legata dove è presente il simbolo del suo pontificato, questa moneta è stata disegnata da Daniela Longo e deriva da un’arazzo che è stato esposto a San Pietro durante la sua benedificazione.

Moneta da 2 euro: questo è un investimento per il futuro
Moneta da 2 euro: questo è un investimento per il futuro

Ci sono anche i 2 euro di Paolo VI

C’è anche la scritta “CITTÁ DEL VATICANO PAPA PAOLO VI”. Mentre, sul lato sinistro vi sono le date “1897-2022”, la firma dell’autrice “D. LONGO” e la lettera “R” simbolo della Zecca, ne saranno disponibili 68.00 pezzi in Fior Di Conio al costo di 18 euro, e 9250 pezzi in qualità proof al costo di 37 euro.

L’altra moneta commemorativa è dedicata a Madre Teresa di Calcutta che è venuta a mancare nel 1997 e proclamata santa poi nel 2016, per il 25esimo anniversario della sua morte e verrà emessa il 6 settembre, sempre da 2 euro, realizzata da Orietta Rossi.

Troviamo la donna che stringe tra le braccia un bambino ed intorno la scritta con il suo nome e sempre il riferimento alla Città del Vaticano, anche in questo caso verranno emessi 68.000 pezzi in Fior di Conio e 9.250 pezzi in proof al costo di 37 euro.

Queste monete, come è già accaduto ad altre, potrebbero aumentare di molto il loro costo, ed è sempre un bene ed un piacere averle nella propria collezione personale, che ne dite? 

Alessandro Righi