Soldi sul conto corrente: come li rubano

0
60
Fonti ed evidenze: Proiezioni di Borsa

Attenzione alle truffe online e via SMS, gli hacker possono svuotare il vostro conto corrente in pochi minuti. Vediamo insieme i dettagli.

Il progresso tecnologico ci ha permesso di gestire i nostri risparmi e conti corrente tramite applicazioni e account online; questo ha reso sicuramente le banche più sicure, ma ha anche spinto i truffatori ad evolversi per poter agire sull’attuale condizione di innovazione. Per questo motivo, i ladri e rapinatori si sono trasformati in abili hacker, pronti a tutto pur di invadere il sistema di sicurezza delle banche ed arrivare ai rispettivi clienti affiliati.

Truffa sul conto corrente (Giornale Bianconero)
Truffa sul conto corrente (Giornale Bianconero)

Occorre quindi drizzare le antenne, imparando ad essere prudenti riguardo i vari movimenti di denaro online. Un primo consiglio consiste nell’aprire una prepagata da utilizzare per i pagamenti su Internet, in modo da evitare di inserire i codici diretti del conto corrente; il secondo punto – ancora più importante – consiste nell’evitare categoricamente di rivelare i propri codici di accesso e password. Vediamo insieme i vari sistemi di truffa online.

Truffa online: le più comuni su Internet

  • Phishing: in questo caso, parliamo di una truffa manipolativa il cui strumento sono le mail – tramite le quali vengono richiesti codici di accesso e password dei propri conti corrente. L’esperienza dei vari clienti affiliati ha reso questo genere di truffe sempre meno frequenti e meno efficaci.
  • Smishing: la procedura è la stessa del phishing, cambia semplicemente lo strumento di manipolazione che in questo caso è un SMS – i testi sembrano scritti da professionisti della vostra banca, i quali richiedono codici di accesso, password e PIN per indagare su presunti problemi tecnici.
  • Vishing: nel caso in cui la vittima non dovesse cedere, alcuni truffatori passano al vishing chiamano la preda spacciandosi per call center della banca affiliata. In genere, tranquillizzano la vittima e richiedono personalmente password e codici in modo da verificare lo stato del conto. In pochi minuti i vostri risparmi spariscono nel nulla.
Truffa online, come avviene? (Green Me)
Truffa online, come avviene? (Green Me)

Parliamo ovviamente di una fitta rete di hackeraggio dei sistemi di sicurezza della vostra banca: esperti informatici riescono ad inserirsi nei vari algoritmi, inviandovi SMS e mail che sembrano provenire proprio dai professionisti impiegati del servizio pubblico. Tuttavia, occorre sottolineare che ogni comunicazione importante relativa al conto (quali blocco del denaro e così via) non vengono mai comunicati tramite SMS oppure mail, ma con l’ausilio di opportune raccomandate.

Un’accortezza importante: non inserite mai codici di accesso, PIN e password – se l’operatore che vi contatta fa parte effettivamente della banca affiliata, non vi richiederà password e credenziali per accedere al conto, in quanto sarebbe illegale farlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here