Acqua calda: come risparmiare sulla bolletta facilmente

0
67

Acqua calda, come risparmiare sulla bolletta facilmente: ecco i consigli per evitare gli sprechi e tagliare anche i costi.

Le varie crisi di questi ultimi anni ci hanno portato a fare ancora più attenzione al consumo sia di acqua che della corrente e del gas; oltre ad evitare gli sprechi, si deve per necessità cercare di tagliare il più possibile la bolletta, per evitare di pagare cifre davvero enormi.

acqua calda risparmiare
Le accortezze da avere (foto: Pixabay).

Un elemento a cui dobbiamo fare attenzione è il consumo di acqua calda; ecco i trucchi per evitare di consumarne di meno, facendo bene all’ambiente e anche evitando di sprecare risorse.

Acqua calda, come risparmiare sulla bolletta facilmente: ecco i consigli

Che sia data dallo scaldabagno oppure dalla caldaia a gas, l’acqua calda richiede per forza di cose un consumo o di corrente elettrica o di gas; per questo, è importante cercare di sfruttarla nel miglior modo possibile, evitando spreco di acqua e anche di far gonfiare il prezzo delle bollette.

Per prima cosa, come suggerisce il sito Proiezioni di Borsa, possiamo optare per una doccia invece che per un bagno; per risparmiare acqua calda è decisamente meglio la prima opzione, considerando come un bagno consumi circa 180 litri.

Sulla scia di questo, possiamo migliorare l’efficienza della doccia acquistando un soffione a risparmio idrico, acquistabile in qualsiasi ferramenta o negozio di idraulica; il prezzo è accessibile e permette di consumare scuramente meno acqua calda.

Importante, durante la doccia, è chiudere l’acqua nel momento in cui insaponiamo il corpo o facciamo lo shampoo; in questo modo, evitiamo che scorra acqua calda che finisce per essere sprecata, anche se ci sembra di risparmiare “poco” a lungo andare diventa fondamentale.

acqua calda risparmiare
I consigli per risparmiare quando si usa l’acqua calda (foto: Pixabay).

Possiamo tagliare il consumo dell’acqua calda anche col bucato, impostando una temperatura a 30 gradi per panni che non sono eccessivamente sporchi; la lavatrice va poi avviata col carico pieno (ma non oltre il limite), per ottimizzare al massimo i consumi.

Da ricordare inoltre di non far scorrere per nessuna ragione l’acqua senza motivo, che sia dal lavandino della cucina o da quello del bagno; un gesto piccolo che fa tutta la differenza del mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here